Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

08 agosto 2010

I disabili non sono la piaga di cui liberarsi

Nei giorni scorsi Marina Cometto ha scritto e inoltrato a tutti i quotidiani la seguente lettera (ps. ho voluto sottolineare in grassetto alcune parti, secondo me fondamentali):

Gentilissima redazione, ho assistito mercoledì pomeriggio in diretta televisiva alla discussione presso la Camera dei Deputati per la mozione di sfiducia verso il Sottosegretario di Stato Giacomo Caliendo, tra gli altri interventi ve ne è stato uno che però mi ha lasciata basita oltre che contrariata.

L’onorevole Marco Giovanni Reguzzoni ha fatto affermazioni alquanto discutibili per quanto riguarda le persone con disabilità. Questo il link http://video.sky.it/?videoID=407530150001#video (cercate nel video al minuto 4:20). Ha parlato di piaga dell’assistenzialismo che loro come parte politica, PDL, hanno arginato tagliando nel 2009 ben 80000 pensioni d’invalidità, e in seguito all’approvazione delle Manovra Economica ne saranno tagliate altre 100000.

Queste affermazioni sono sinonimo di cattiva informazione e sarebbe auspicabile che quando si parla di disabilità, invalidità, pensioni, indennità ci si documentasse meglio. Reguzzoni non è a conoscenza ad esempio che tra quelle 80000 pensioni, vi sono anche le migliaia indennità d’accompagnamento tagliate impropriamente ai bambini autistici o con deficit mentali medio-gravi i cui genitori hanno fatto ricorso giudiziario e saranno certamente ripristinate facendo spendere tempo e denaro a chi già è quotidianamente penalizzato da questa Società cieca e ottusa come le parole di chi pur non conoscendo approfonditamente l’argomenta lo mette “sul piatto” della discussione per riscuotere l’applauso, così come si è visto nella ripresa televisiva dei compagni di partito che probabilmente ne sapevano ancor meno di lui.

Tra le 80000 pensioni tagliate vi sono anche i nominativi di chi non ha mai ricevuto le raccomandate con richiesta di documentazione o di presentazione a visita, e pur non avendo nessuna comprova che le raccomandate fossero state ricevute L’inps ha sospeso i pagamenti, questa non si può chiamare azione positiva di Governo, si chiama ingiustizia sociale, altro che Governo dei fatti !

Sarei curiosa di sapere poi come l’onorevole Reguzzoni possa già sapere che saranno tagliate altre 100000 pensioni in seguito alla Manovra Economica oppure il numero è stato già deciso a tavolino? Ma i falsi invalidi si vogliono seriamente cercare e trovare oppure lo scopo è sparare nel mucchio, poco importa che si colpisce? L’importante è risparmiare?

Se quest’ultimo è il vero scopo allora suggerirei un modo più veloce e meno dispendioso, ripristinare la Rupe Tarpea.

Se qualcosa di buono è stato fatto da parte di questo Governo (per riprendere alcune altre parole dette da Reguzzoni) non è certamente per come tratta le persone con disabilità, abbiamo subito in questo ultimo anno vessazioni e affrontato difficoltà in molti campi, istruzione, sanità, pensioni, probabilmente il Centrodestra ha vinto le ultime elezioni a causa dell’immobilità del Centrosinistra, ma ora sentire parlare un onorevole di abolizione dell’assistenzialismo come se fosse una malattia, anzi una piaga è quanto di più grave ci possa essere, perché ora è chiaro l’intento a cui si vuole arrivare.

Questa volontà è per me inaccettabile come cittadina, come persona che vive e conosce la disabilità e soprattutto come italiana.

Marina Cometto

(6 agosto 2010)
Credo che non ci sia niente da aggiungere ... sottolineo però per l'ennesima volta che da qualche tempo, stanno venendo fuori alcune cose che noi disabili abbiamo purtroppo già visto... (Il Progetto T4: Lo sterminio dei disabili).


un saluto da Raimondo e Buona Domenica a tutti.


ps. La lettera di Marina Cometto è stata pubblicata "solo" da Il Messagero.

Nessun commento: