Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2011

Reazioni avverse ai farmaci, FederAnziani: 40mila morti ogni anno.

Immagine
Le reazioni avverse ai farmaci (Adverse Drugs Reactions, ADRs) provocano ogni anno “una vera e propria strage” e le principali vittime sono gli anziani, principali fruitori di terapie farmacologiche. La denuncia arriva dal centro studi Sic, Sanità in cifre di FederAnziani, sulla base di 95 studi pubblicati negli Stati Uniti e che, confrontando i numeri americani sia demografici che economici con la popolazione e i costi sanitari italiani, fanno emergere delle “cifre terrificanti”.

Il bilancio di FederAnziani parla di 40.000 morti l'anno, senza che nessuno paghi. Le reazioni avverse ai farmaci inoltre costano oltre un milione 700 mila giornate di degenza, 3 milioni 400 mila visite in pronto soccorso e 23 milioni di prestazioni medico-sanitarie non necessarie.
Ciò che preoccupa in particolare il centro studi di Federanziani è il fatto che le reazioni avverse ai farmaci rappresentano la quarta causa di morte negli Usa. Per quanto riguarda la situazione italiana FederAnziani ammette c…

Il letale inganno del Diabete

Immagine
Questo articolo vi farà arrabbiare, gli inganni non fanno piacere, soprattutto quando sono preposti a tenerci ammalati a scopo di lucro, pur essendoci la cura. In questo articolo informazioni su cosa è il diffusissimo diabete di tipo 2, quali patologie da origine, la sua storia nascosta al pubblico e soprattutto la cura che lo guarisce senza fallo con il 100% di successi e con la guarigione dalle patologie indotte da tale malattia. L’articolo è un po’ lungo, ma vale la pena di leggerlo, dopodichè diffondete questa conoscenza in quanto utilissima.

Se siete un diabetico il vostro medico non vi dirà mai che è curabile nella maggior parte dei casi, se solo nominate la parola cura probabilmente si irriterà, in quanto la sua preparazione medica contempla solo la parola trattamento, per lui la parola cura non esiste. Il diabete nella sua forma epidemica moderna è curabile da almeno 40 anni. Nel 2001 negli USA sono morti 934.550 per sintomi fuori controllo di tale malattia. Il vostro medico …

Manovra economica: disabili ed invalidi sempre più spremuti

Immagine
Il Decreto legge 6 luglio, n°98 è ormai entrato in vigore e molte cose sono già state dette in merito. Penso sia opportuno in questa sede fare alcuni commenti dal punto di vista di coloro che, già duramente colpiti per la loro condizione di disabili e/o non autosufficienti, sono chiamati a pagare un contributo ingiusto se non odioso. I cosiddetti tagli orizzontali semplificano la vita del legislatore, ma non sono accettabili se si accaniscono nei confronti di coloro che, al contrario, dovrebbero essere tutelati in maniera particolare.

La manovra impatta sui disabili su sei punti.


Il taglio delle agevolazioni fiscali
La quasi totalità delle agevolazioni fiscali per la maggioranza dei contribuenti verrà tagliata del 5% nel 2013 e del 20% nel 2014. Non si può fare a meno di notare che la stragrande maggioranza di questi tagli riguarderà le più comuni detrazioni e deduzioni come quelle per il lavoro dipendente, la prima casa, i carichi di famiglia e le spese sanitarie. In particolare verr…

Malattie congenite: con una corretta prevenzione una buona percentuale potrebbe essere evitata

Immagine
In Italia ci sono circa 35 mila neonati colpiti da malattie congenite o malformazioni, come cardiopatie, sindrome di Down, spina bifida o reni e intestino malformati.

Eppure queste malattie potrebbero essere evitate se la prevenzione e i corretti stili di vita iniziassero ancora prima del concepimento: ed e’ proprio su questo che si stanno confrontando gli specialisti, riuniti a Milano al congresso della Societa’ italiana di pediatria (sip).”Questa prevenzione – spiega Pierpaolo Mastroiacovo, direttore del Centro internazionale per i difetti congeniti e la prematurita’ (Icbd) di Roma – si puo’ fare soprattutto controllando nella futura gestante le malattie croniche, come il diabete e l’obesita’. L’eccesso di glicemia nel diabete, ad esempio, o un alterato metabolismo nella donna, possono determinare malformazioni all’intestino o cardiopatie. Il vizio del fumo e’ un altro elemento che puo’ essere una concausa, e provocare insieme ad altri fattori queste malformazioni, aumentando ad ese…

Geo-Ingegneria e Modificazione climatica: ecco come fanno...

Immagine
Siamo a fine luglio, dovremo essere nel vivo dell'estate e in Sardegna e in gran parte dell'Italia piove e soffia forte il maestrale. Siamo passati in appena una settimana da temperature che superano abbondantemente i 40 gradi, ad un clima temperato, umido, a tratti freddo. L'ennesima conferma di un clima impazzito. Gli esperti sottolineano che siamo nel vivo del riscaldamento globale. Essi sottolineano il fatto che non sia un riscaldamento naturale, ma tutto questo è causato dalle mani dell'uomo, grazie all'aumento smisurato dei gas serra (co2) presenti nell'atmosfera che porterà progressivamente fenomeni climatici impazziti e sempre più estremi. Lunghi periodi di siccità, quindi desertificazione, con un aumento in varie parti del mondo degli incendi, ma anche più precipitazioni, quindi più uragani e tornadi e soprattutto il continuo scioglimento dei ghiacciai ai poli.

Fin qui i dati in rapida sintesi della situazione attuale. Ma siamo sicuri che quanto ci ra…

Disattiva la Sidebar della Chat di Facebook

Immagine
Il post è stato aggiornato dopo la sua prima stesura
Con queste estensioni o componenti aggiuntivi puoi disattivare la nuova Sidebar della Chat e ritornare alla buona vecchia Chat di Facebook.
Dopo l'installazione premi F5 in tutte le finestre e tab di Facebook, oppure chiudi e riapri il tuo Browser.
Per scegliere tra il vecchio e il nuovo stile della chat, utilizzare il menu delle opzioni nella lista contatti.

Versione per Google Chrome:
https://chrome.google.com/webstore/detail/bfipfkeoidmndggnnpobeenlamiclald?hl=it
Versione per Firefox:
https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/fb-chat-sidebar-disabler/
Versione per Opera:
https://addons.opera.com/addons/extensions/details/facebook-chat-sidebar-disabler/1.3/?display=it




By Salvatore Falletta

NB. Consigliamo di leggere il post del 21 Ottobre 2011 Disattiva la Sidebar della Chat di Facebook "Nuovo Aggiornamento" per scoprire gli ultimi aggiornamenti su come disattivare la sidebar della chat di facebook.

TVolontario, la TV del Volontariato.

Immagine
Cari amici, oggi ritorniamo a parlare di televisione e lo facciamo segnalando un'altra tv molto speciale e interessante. Stiamo parlando di TVolontario: tvolontario è una web tv unica nel suo genere. Al suo interno troverete servizi, reportage e documentari che raccontano la situazione attuale, spesso drammatica, del mondo del volontariato. Storie silenziose che meriterebbero perfino l'interesse dei media tradizionali. Racconti dall'Italia, ma non solo. Su TVolontario troverete interessanti reportage girati in tutto il mondo.

Come vedere Tvlontario? E' molto semplice:
Tvolontario è presente su Streamit, la tv in alta definizione via Internet, al canale 67.

Disco Volante, ‎"la TV di Strada" gestita da disabili

Immagine
La Storia. 

La tv di strada Disco Volante, una tra le decine di tv di strada attive in Italia, nasce a Senigallia, nella primavera del 2003, all'interno di un laboratorio artisticoautogestito da un gruppo di persone disabili, denominato Studio Zelig, presente sul territorio del Comune di Senigallia da diversi anni. Lo Studio Zelig, durante la sua lunga attività nel tempo, ha concentrato la propria attenzione sull'utilizzo delle arti visive come strumento aperto di comunicazione da mettere a disposizione di soggetti disabili: nei primi mesi del 2003, su proposta di Franco Civelli, un disabile di 65 anni membro dello Studio, si pensa di creare uno strumento di comunicazione che possa mettere in contatto più direttamente il gruppo di lavoro dello Studio con la comunità cittadina e gli abitanti del quartiere: era questo un altro passo nella direzione perseguita dallo Studio fin dalla sua nascita: l'abbattimento della barriera della comunicazione, una delle barriere più penaliz…

Se io fossi la mamma di Carlo Giuliani o di Mario Placanica.

Immagine
In questi giorni tra il 19 e il 21 luglio 2011 si ricordano i 10 anni trascorsi dai fatti del G8 di Genova e dalla morte di Carlo Giuliani per mano del carabiniere Mario Placanica, che sparò per legittima difesa.

Se io fossi la mamma di Carlo Giuliani oggi lo ricorderei, come l'ho ricordato ogni giorno, per 10 anni, e parlerei, parlerei di lui, non in sua difesa, ma in suo ricordo, per raccontarlo a chi l'ha visto solo da morto. A chi l'ha visto insanguinato, a chi non l'ha visto perchè lo so, aveva un passamontagna in testa e un estintore in mano, cos'altro c'era da vedere?

Se fossi la mamma di Mario Placanica oggi lo guarderei felice nel vederlo lì accanto a me, ancora vivo, ma il mio cuore si spezzerebbe come si spezza ogni volta che penso a 10 anni fa, a quel ragazzo insanguinato, che poteva essere mio figlio, ma non lo era, era insanguinato per terra per mano di mio figlio. Non si può essere felici da madre, della morte di un figlio, di qualsiasi figlio.

I…

Cina: drogati all’inferno dei Laogai

Immagine
La nuova legge antidroga cinese definisce l’uso di droga una malattia e non piú un reato. In realtá la popolazione tossicodipendente finisce in gran numero nei campi di concentramento, i famigerati Laogai, per venire sfruttati in lavori forzati di beni che vengono poi venduti in Occidente.
E’opinione comune che se una nazione sceglie politiche liberali sulle tossicodipendenze abbracciando la cd. “riduzione del danno”, se non risolverá le cause prossime e remote della diffusione di droga, almeno garantirá migliori condizioni alla propria popolazione di drogati rispetto ad un regime “proibizionista”.
La Cina é la dimostrazione clamorosa che questo non é vero, e che, a volte, il liberalismo si accompagna con i lager, e la riduzione del danno con la tortura.
Questo é quanto si evince dal rapporto diffuso all‘inizio di quest’anno dalla Human Rights Watch: “Where Darkness Knows No Limits Incarceration, Ill-Treatment and Forced Labor as Drug Rehabilitation in China”, interamente dedicato ap…

Spagna, un avatar contro le barriere architettoniche

Immagine
Dall’estate 2012 in Spagna tutti gli addetti alle reception degli alberghi avranno un collega molto speciale. Infatti saranno affiancati da un avatar tridimensionale e animato, capace di trasformare la voce in linguaggio dei segni. L’interprete virtuale aiuterà i clienti sordi nell’accesso ai servizi offerti dalle strutture ricettive. Si tratta di Consignos, un progetto sperimentale nato dalla sinergia tra il Ministero del Turismo e alcune aziende private, considerando anche il fatto che si stimano che in Spagna più di 1 milione i cittadini soffrono di un handicap uditivo. Inoltre ci sarà una medaglia al valore per gli hotel che parteciperanno a questo progetto, infatti gli alberghi che adotteranno l’avatar, riceveranno un certificato di qualità.

Leggi il Progetto Consignos (in PDF)

A cura di Raimondo per Niente Barriere
SEGUICI SU FACEBOOK !!
SEGUICI SU TWITTER !!
SEGUICI SU GOOGLE+ !!

Come visualizzare la vecchia chat di Facebook

Immagine
Cari Amici come molti di voi sapete Niente Barriere oltre al Blog utilizza per poter interagire con i suoi amici anche il famoso Social Network Facebook. Purtroppo Facebook da qualche tempo ha apportato una fastidiosissima modifica alla chat.

Ebbene per quanti volessero riutilizzare la vecchia chat consigliamo di:

Mettervi online;Aprire la chat in popup (si aprirà una nuova scheda) cliccando questo link http://www.facebook.com/presence/popout.phpChattare come e quanto volete.salvare il link tra i preferiti
Con questo metodo potrete riavere gli amici ordinati in liste e nello stesso tempo vedere chi è online e chi invece non lo è.

Ringraziamo Trucchi Facebook per la dritta.

Sai cosa c'è dentro il tuo latte? Farmaci e almeno 20 sostanze chimiche differenti

Immagine
Quando beviamo un bicchiere di latte abbiamo sempre la sensazione di nutrirci con qualcosa di sano; forse perché è un alimento primario e ci accompagna fin dai primi mesi di vita, ma in realtà bere oggi un bicchiere di latte significa assumere anche tante sostanze chimiche estranee al prodotto naturale delle mucche.
È quanto emerge da uno studio effettuato da un gruppo di ricercatori dell’Università di Jaen(Spagna), coordinata da Evaristo Ballesteros e pubblicata sul “Journal of Food Chemistry” secondo cui in un bicchiere di latte ci sarebbero tracce di 20 sostanze diverse, tra farmaci ed altri elementi chimici, come antibiotici, antidolorifici, acido niflumico, acido mefenamico e ketoprofene, ma anche una forma di estrogeni come l’ormone 17 beta-estradiolo. Prima di arrivare a queste inquietanti conclusioni, il gruppo di studiosi ha raccolto i campioni di 20 varietà di latte, provenienti da mucche allevate in Spagna e Marocco, da capre e anche latte materno, hanno poi analizzato i liqu…

Ability Channel, la prima web tv che parla di disabili e disabilità

Immagine
Molti ancora non lo sanno ma da qualche settimana è nata «Ability Channel» (patrocinata dal CIP Comitato Italiano Paralimpico), la prima web tv italiana che si pone l'obiettivo ambizioso di far conoscere al grande pubblico i protagonisti, le storie e gli eventi più importanti del mondo della disabilità.

Ability Channel ha sei canali:
«Ability Stories», che racconta storie e successi di persone disabili;
«Ability&You», contenitore autogestito;
«Ability News», fatti e curiosità sul mondo della disabilità;
«Ability Sport», che trasmette gare ed eventi sportivi;
«Ability Enjoy», il canale delle risate e del divertimento;
«Ability Reports», il canale della scienza, della tecnologia, del recupero e della riabilitazione della persona disabile.

Ability Channel è visibile digitando l'indirizzo:
http://www.abilitychannel.tv/

Gli ostacoli degli ammalati di Parkinson e della sindrome di Down

Immagine
Rapporto Censis: La solitudine di chi vive la disabilità. Due indagini su Parkinson e sindrome di Down. Pesano soprattutto indifferenza e ostacoli burocratici

Occorrono in media 17 mesi per sapere che si soffre di morbo di Parkinson; ottenuta la diagnosi, un paziente su tre non può contare su nessun aiuto e a volte “salta” le terapie, ostacolate anche dai lunghi tempi della burocrazia. Oltre la metà delle famiglie che ha in casa una persona con sindrome di Down deve trovare da sola la struttura che fornisce i servizi di riabilitazione più adeguati e circa il 40% li paga di tasca propria per carenza di strutture pubbliche. Ostacoli che fanno aumentare il senso di solitudine dei pazienti e delle loro famiglie, secondo un’indagine del Censis, realizzata nell’ambito del progetto pluriennale "Centralità della persona e della famiglia nei sistemi sanitari: realtà o obiettivo da raggiungere?" promosso dalla Fondazione Cesare Serono.

VISSUTO DEI PAZIENTI - Questa volta il rapporto d…

Ha contribuito a far camminare i paraplegici in America, ma in Italia non trova un lavoro.

Immagine
Paradosso italiano: in America fa camminare i paraplegici, ma in Italia è disoccupato.
Enrico Rejc è l’unico italiano nel team che ha compiuto un vero e proprio miracolo su un giovane dell’Oregon bloccato su una sedie a rotelle da 5 anni. Ma ora, con la borsa di studio scaduta, per lui non c’è posto negli enti di ricerca italiani
“Ho contribuito anch’io al primo esperimento al mondo che è riuscito a far camminare di nuovo un paraplegico, ma oggi per il mio paese sono soltanto uno dei tanti ricercatori a spasso”. E’ amareggiato il trentenne Enrico Rejc, l’unico italiano nel team americano che ha compiuto un vero e proprio miracolo su Rob Summers, 26enne dell’Oregon bloccato su una sedie a rotelle da cinque anni.
Il progetto a cui ha preso parte Rejc probabilmente finirà negli annali della medicina: non era mai successo di riuscire “ricollegare” il cervello alla spina dorsale che ha subito una lesione permanente. “Noi ci siamo riusciti – racconta il ricercatore – e se voglio continuare …

Bambini usati come cavie per uno psicofarmaco

Immagine
E' confermato: bimbi cavie per uno psicofarmaco. Il ministro della salute ha confermato l'esistenza a Pisa di una sperimentazione in corso su bambini per un vecchio farmaco ipertensivo riconvertito in psicofarmaco. Ecco la denuncia di "Giù le mani dai bambini".Risposta a tempo record quella del Ministro per la Salute On. Ferruccio Fazio, che nel question-time alla Camera dei Deputati ha confermato l’esistenza presso lo “Stella Maris” di Pisa di una sperimentazione in corso su bambini, con somministrazione di una molecola psicoattiva per migliorarne le performance attentive. “Si tratta di un vecchia molecola anti-ipertensiva  che si sta cercando di riciclare come psicofarmaco pediatrico, cosa assai discutibile, dal momento che neppure se ne conoscono i meccanismi d’azione sul cervello dei bimbi”, ha commentato Emilia Costa, Psichiatra e già 1^ Cattedra di Psichiatria alla Sapienza di Roma e Primario di Psicofarmacologia all’Umberto I°. 
"La nostra denuncia – dichi…