Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2012

Nuovi ticket sanitari su pannoloni, prodotti per diabetici e cibi per celiaci

Immagine
Balzello: «Il ticket sanitario serve per disincentivare prestazioni inutili». Le Regioni frenano sul documento tecnico. Chiudono gli ospedali con meno di 120 posti
di PAOLO RUSSO

Niente più pediatra per gli adolescenti tra 6 e 14 anni, colpo di acceleratore sulla chiusura dei 220 piccoli ospedali da riconvertire in strutture per l’assistenza territoriale e ticket nuovi di zecca per i così detti dispositivi medici: dai pannoloni all’ossigeno terapeutico, dai prodotti per i diabetici agli alimenti per i celiaci. Sempre chiamando gli assistiti a contribuire in misura commisurata al reddito, riveduto a corretto dal «sanitometro».

Si arricchisce di altri particolari il documento tecnico messo a punto mercoledì dal conclave degli assessori regionali alla sanità e del quale oggi, dopo le anticipazioni a mezzo stampa, nessuno vuole rivendicare la paternità. Uscito dalla Conferenza di ieri convocata proprio per discutere il nuovo Patto per la salute 2013-2015, il presidente delle Regioni Vasco …

Argentin: “Ausili ai disabili: è allucinante che nessuno ne parli”

Immagine
Roma, 27 gen. -(Adnkronos) – “E’ allucinante che nessuno parli di liberalizzare il mercato degli ausili per i disabili. Basti pensare che per comprare la batteria per una carrozzinaelettronica, i disabili sono sempre costretti ad andare dalle stesse aziende e non ci sono possibilita’ di pagare meno in nessun modo”. Lo afferma all’Adnkronos Ileana Argentin, deputata del Pd e componente della Commissione Affari sociali della Camera, che si dice d’accordo con le misure per le liberalizzazioni, ma osserva che “si toccano lobbies molto lontane dal cittadini”.
Argentin fa degli esempi concreti: “La batteria per una ruota di una carrozzina elettronica costa 220 euro, per muoversi ne servono dunque 440 euro e durano al massimo 60-80 giorni. Allo stesso modo cambiare una ruota costa 90 euro”.
“In nessun modo riusciamo ad aprire uno spiraglio per cui i giovani e gli stessi disabili si possano mettere a fare una cooperativa o un’azienda loro – conclude la deputata – Speriamo che i ministri tecni…

Sanità, Stefano disabile ha il diritto di respirare

Immagine
Arborea - Dopo i 65 anni, si stacca l'ossigeno. La legge taglia gli aiuti: per un disabile grave significa, in un certo qual modo, fare la stessa fine che gli spartani riservavano ai neonati malati: la rupe del Taigeto. Stefano Riello è down con più di 65 anni: un miracolo impensabile fino a qualche tempo fa, ma costruito giorno dopo giorno grazie alle cure dei familiari. Della mamma, soprattutto, che oggi a 102 anni è costretta anche lei a stare in un lettino come suo figlio, paralizzato da un ictus. Da quattro anni Stefano vive collegato a una macchina che lo fa respirare. «I suoi polmoni non ce la fanno più, ma vive con amorevoli cure, non si lamenta e i suoi occhi che vedono poco percepiscono l'amore di cui è circondato», dice la sorella Lucia. Stefano, amico di tante generazioni di ragazzi, ha goduto dei benefici della 162. Ora il taglio che lo condanna. La storia di Stefano è vicina a quella di un'altra malata di Arborea, Luigia, e di tanti disabili sardi. Una legge …

Londra, protesta disabili contro tagli ad aiuti

Immagine
Protesta dei disabili contro le misure al vaglio del Parlamento britannico che taglierebbero gli aiuti ai portatori di handicap. Quindici persone in seggiola a rotelle hanno bloccato il traffico del centro di Londra, incatenate le une alle altre. Altre 250 persone circa hanno preso parte alla protesta. La riforma del sitema del welfare dovrebbe interessare mezzo milione di persone.
fonte http://it.euronews.net/ 

Intralcio al traffico. I vigili multano il disabile

Immagine
Con la carrozzella in carreggiata: ''Il marciapiede è largo''. 
Ma poi arrivano i carabinieri


FIRENZE – Un verbale da ventiquattro euro perché «circolava sulla propria sedia a rotelle sulla carreggiata nonostante la disponibilità di sufficiente marciapiede». Daut Zeqiri, kosovaro, 50 anni, disabile da 22 — cioé da quando finì accidentalmente sotto un treno alla stazione di Santa Maria Novella — ancora non ci crede. Eppure è vero. E’ successo il pomeriggio del 18 gennaio, a due passi dal Duomo, e l’altra sera, «all’ora di cena, mentre ero tranquillo con mia moglie e mio figlio di sette anni», i due agenti della polizia municipale di Palazzo Vecchio che gli avevano contestato l’infrazione gli hanno anche recapitato il verbale a casa. E ci è rimasto ancora più male. «Volevo raggiungere il bar dall’altra parte della strada. Oltretutto non sempre trovo il marciapiede libero da intralci», ha provato a giustificarsi, lì per lì. Niente. Ne nasce una discussione, Daut si rifiuta…

Sospesa la pensione di invalidità a Salvatore Crisafulli

Immagine
Dal 2003 immobile a letto a causa di un incidente stradale che lo ha reso praticamente un vegetale. Il fratello Pietro, grida allo scandalo.

di Redazione 27/01/2012
Era già accaduto nel 2009 e nel 2010 e la famiglia aveva gridato allo scandalo. Nuovamente, Salvatore Crisafulli - 46 anni, dal 2003 immobile a letto a causa di un incidente stradale che lo ha reso praticamente un vegetale - ha ricevuto due lettere che comunicavano la sospensione della pensione di invalidità per Salvatore e anche quella di anzianità per la madre Angela Catania.

Quando la pensione era stata tolta in passato, il direttore dell'Inps succursale di Catania, Domenico Busciglio, si era scusato pubblicamente: "E' stato un errore del sistema informatico. Quella di Salvatore Crisafulli era una di quelle pensioni che non andavano revisionate".

Ora la famiglia, per voce del fratello Pietro, grida di nuovo allo scandalo contro l'istituto di previdenza di Catania.

"Se due anni fa trovavo clamoro…

Giornata della Memoria - I volti dell'olocausto

Immagine
27 gennaio 2012, Giornata della Memoria. Docuvideo: "I volti dell'olocausto" 

Articolo 1 Legge 211 del 20 luglio 2000 : "La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, ' Giorno della Memoria', al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati."
Col termine Shoah, infatti, si intende soltanto il genocidio della popolazione ebraica d'Europa. Il Terzo Reich di Hitler estese poi lo sterminio a tutti coloro che ritenne "individui impuri": omosessuali, avversari politici, Rom, zingari, testimoni di Geova, handicappati, prigionieri di guerra; popolazioni slave.

111 anni per ottenere cittadinanza USA

Immagine
Mai perdere la speranza. Lo sa bene Warina Zaya Bahou, una donna di origini iraniane trasferita negli Stati Uniti, che alla veneranda età di 111 anni è riuscita a ottenere la cittadinanza americana. L'ufficio per l'immigrazione di Sterling Heights, nel Michigan, ha fissato una cerimonia di giuramento per le 14 di oggi. La donna, nata nel 1900, è la seconda persona più vecchia in assoluto a ottenere la cittadinanza americana.

La versione originale di questo articolo è presente su:
http://www.antikitera.net/

Italia, il decreto liberalizzazioni nasconde la trappola sul nucleare

Immagine
E’ breve ma pregnante il comma che, nel decreto sulle liberalizzazioni, il governo Monti ha pensato bene di dedicare alla scottante questione delle scorie nucleari, per riaprirla e cancellare il passato, referendum in primis. È stato deciso, infatti, che il governo potrà installare dove vorrà i depositi senza il parere previo delle istituzioni locali. Una decisione che spiana la strada alla stabilizzazione dei depositi ora provvisori e alla nascita di nuovi, in ogni dove. Un’imposizione che, per ora, non è andata giù ai deputati del Pd della zona più sensibile, il vercellese (Saluggia ospita l’8 percento delle scorie italiane) che pur restando fedeli a Monti promettono battaglia, definendo il comma “inaccettabile”. Tra i siti meno idonei la palma d’oro spetta, infatti, a Saluggia che ha i depositi temporanei nella golena della Dora Baltea e a monte dell’acquedotto del Monferrato.

L’articolo contestato è il 25, “Accelerazione delle attività di disattivazione e smantellamento dei siti n…

In Germania 1 giovane su 5 ignora Auschwitz

Immagine
Lo rivela un sondaggio della rivista Stern.
In occasione della Giornata della Memoria, che si celebra venerdì e che coincide con la liberazione del campo di sterminio nazista da parte dell’Armata Rossa, il settimanale ha scoperto che in fatto di Shoah le conoscenze di molti tedeschi sono lacunose.


Berlino, 25 gennaio 2012 - Un giovane tedesco su cinque (21%) di età compresa tra 18 e 29 anni ignora cosa sia stato Auschwitz. Lo rivela un sondaggio del settimanale Stern in occasione della Giornata della Memoria, che si celebra venerdì e che coincide con la liberazione del campo di sterminio nazista da parte dell’Armata Rossa. Anche sull’ubicazione del lager le conoscenze di molti tedeschi sono lacunose: il 31% non sa che si trova in Polonia.
Dal sondaggio emerge anche che il 43% non ha mai visitato uno dei luoghi in cui venne compiuto l’Olocausto, con la percentuale che sale al 46% tra i tedeschi dell’ovest, mentre solo un tedesco dell’est su quattro (27%) non si e’ mai recato di persona i…

Pensionati di serie A e B

Immagine
E' una guerra tra poveri quella dichiarata dalla modifica alla riforma Fornero,perché non importa che sei povero, ma interessa il motivo per il quale sei povero. Se sei disoccupato perché hai avuto la possibilità di concordare il licenziamento con la tua azienda e di conseguenza in relazione a ciò hai avuto l'incentivo all'esodo puoi andare in pensione, se sei in mobilità e di conseguenza percepisci la relativa indennità hai diritto alla pensione, ma se sei disoccupato perché non lavori in una grande azienda e non lavori a tempo indeterminato allora sono guai amari; come se fosse colpa tua se esiste il precariato.
Mio padre ha cominciato a lavorare a 15 anni, ha sempre fatto l'operaio e fino al 1996 ha lavorato in ditta che faceva manutenzione presso un'importante azienda, purtroppo quella ditta nel momento in cui passò in mano ai figli del fondatore andò in fallimento.
Chiusa l'azienda mio padre ha sempre svolto lavori precari, inizialmente anche di un anno, m…

Non guardate il dito, guardate la Luna

Immagine
E tenete la mano sul portafoglio. Perché questo 2012, anche lasciando stare i Maya, preannuncia grosse sorprese. Qui vi espongo alcune cifre, che sembrano spiegare bene cos’è il dito e cos’è la Luna. Il dito siamo noi, l’Europa. Che è stata appena bombardata. Gli stormi di bombardieri della Standard & Poor’s, Moody’s e Fitch hanno appena affondato la Grecia e colpito altri sette paesi europei: Francia, Italia, Austria, Spagna, Portogallo, Cipro, Malta, Slovacchia e Slovenia.

Lesionata l’Ungheria, che sta per affondare anche se è fuori dall’Euro.
Tutti guardano il dito e pensano: ahinoi, stiamo affondando tutti! I bond greci a un anno, alla fine di luglio erano comprati e venduti al tasso d’interesse del 40%. Adesso gli stessi richiedono il pagamento di un interesse del 396%. Addio Grecia. I possessori dei titoli del debito privato greco, nel frattempo, alla chetichella, li hanno venduti quasi tutti agli hedge funds, i cui proprietari sono gli avventurieri irrintracciabili con sedi…

La truffa della benzina

Immagine
Come lo stato e le multinazionali del petrolio speculano sul prezzo della benzina.

Il sapere è un'arma.

INFORMARE PER RESISTERE http://facebook.com/informareXresistere http://informarexresistere.fr http://www.youtube.com/user/informarexresistere/

Dimagriremo tutti 10 chili - Il rincaro della benzina e la produzione di cibo

Immagine
L’ITALIA E’ ARRABBIATA PER I RINCARI DEL GASOLIO E DELLA BENZINA

(Ormai 1,8 euro al litro, salute!), dovuti agli aumenti decisi dal Governo, alle nuove accise regionali per finanziare gli altrimenti morituri trasporti pubblici locali e al rincaro del petrolio. Tutti pensano alle auto. Io invece penso all’alimentazione. Per lavorare i campi ci vogliono i trattori, che vanno a gasolio. Altro gasolio ci vuole per riscaldare le serre e per trasportare il cibo: altrimenti in inverno – almeno qui al Nord – si mangiano sì e no patate, rape e mele, e pure poche. Garantito. Non credo di peccare di pessimismo dicendo che il carburante non diminuirà facilmente di prezzo, e anzi probabilmente continuerà ad aumentare: picco del petrolio, tensione con l’Iran, Governo italiano disperatamente a caccia di quattrini.

E DUNQUE MI INQUIETA ASSAI CHE I POLITICI PENSINO A TUTTO

Fuorchè ad assicurare agli italiani un’alimentazione sana, varia ed adeguata nonostante i rincari del carburante: perchè se si va a…

Alitalia, il dramma di migliaia di cassaintegrati (tra poco licenziati) che non potranno andare in pensione

Immagine
Pubblichiamo la lettera giunta alla redazione di dazebaonews.it da una cassaintegrata Alitalia. Il testo mette in evidenza il dramma di chi si trova tagliato fuori contemporaneamente sia dall'occupazione che dalla pensione, grazie all'ultimo passaggio di "riforma" del Governo Monti. 

Gent.ma redazione
Sono una dei 6.000 cassaintegrati Alitalia sacrificati per far nascere la nuova compagnia aerea Italiana a gennaio 2009. Scrivo chiamando in causa il ministro Fornero, che ha varato la riforma pensionistica e che probabilmente non si è ricordata di noi cassaintegrati Alitalia che a ottobre 2012 andremo in mobilità e alla fine dei 3 anni ci ritroveremo senza pensione, senza lavoro e senza alcun sostegno economico.L'articolo 24 comma 14 della riforma prevede degli esoneri, ma per noi non è previsto l'esonero in quanto nel decreto si parla di mobilità, mobilità lunga ma noi al momento siamo ancora in cassaintegrazione ma con in mano la lettera di Alitalia as che c…

Perché si fa così largo uso di antinfiammatori?

Immagine
FORSE NON ABBIAMO CAPITO BENE A COSA SERVONO GLI ANTINFIAMMATORI

di Luciano Rizzo  - Dal dopoguerra a questa parte una enorme quantità di farmaci è comparsa sugli scaffali delle nostre farmacie. Tra questi gli antinfiammatori sono i più rappresentati. Per quanto riguarda la sola nimesulide, (Aulin, Mesulid, ecc) il 20% degli italiani la prende almeno una volta all’anno. Perché se ne fa un così largo consumo? Semplice. La gente soffre di una gran quantità di infiammazioni. L’infiammazione è un meccanismo immunitario per eliminare l’eccesso di tossine prodotte dal corpo.

SE TUTTI NOI USIAMO ANTINFIAMMATORI

Significa perciò che accumuliamo un eccesso di tossine nel nostro corpo, che poi non riusciamo a smaltire. In caso di un uso saltuario, possiamo pensare a una situazione transitoria, legata a cause straordinarie. Ma se la situazione coinvolge una parte così consistente della popolazione, è chiaro che c’è un errore, un grave errore, nello stile di vita che abbiamo adottato. Il nostro cor…

Chiamatela "la rivolta dei .....oni"

Immagine
Questo post è stato modificato dopo la sua prima stesura
Aggiornamento lunedi 23 Gennaio 2012
Lo sapevate che l'immagine simbolo della rivolta siciliana non proviene dalla Sicilia, ma bensì da un'altra regione e ha un contesto tutt'altro che rivoluzionario?? La prima volta che vidi la foto dell'uomo col forcone in spalla, che rappresentava di fatto la protesta del movimento dei forconi siciliani, ebbi un sussulto. C'era qualcosa che non mi tornava, e tutto mi sembrava  molto familiare (per chi non lo sapesse, io sono Sardo). Non era il forcone ma il vestito dell'uomo ad essermi familiare. Ora grazie ad un link pubblicato su facebook, ho la certezza che quella sensazione era esatta. Di quella foto ora si conosce il proprietario (che giustamente rivendica la paternità dello scatto) e anche il modo scellerato con cui questo scatto è stato utilizzato in questi giorni (senza permesso) dai media. L'autore della foto si chiama Alessandro Cani ed è di Cagliari, e la f…

Servizio civile, gli stranieri possono attendere

Immagine
Riprendo l'articolo di giovedì sulla sentenza del Tribunale del lavoro di Milano che ha dato ragione al giovane pachistano che vuole fare il Servizio civile e il ministero della Cooperazione che ha presentato ricorso:

I volontari stranieri dovranno attendere. Il ministero ha deciso di presentare ricorso e il contenzioso dunque non si è chiuso con la sentenza del 12 gennaio. In quella data, il Tribunale del lavoro di Milano aveva dato ragione a Shahzad Syed (foto), pachistano cresciuto in Italia, che avrebbe voluto partecipare al bando per il servizio civile nazionale, ma s’era visto respingere: «Lei non risulta essere cittadino italiano». «Discriminatorio», aveva stabilito il giudice: quel bando va cambiato. L’Ufficio nazionale del servizio civile (Unsc) e il ministero per la Cooperazione internazionale e l’integrazione, da cui dipende, non contestano la sentenza nel merito, ma — hanno spiegato — vogliono evitare che la decisione blocchi la partenza dei 18 mila ragazzi già selezio…

Disabile sulla Costa Concordia: “L’equipaggio mi ha abbandonato”

Immagine
In questi giorni di tragedia le notizie relative al naufragio della Costa Concordia hanno fatto riaffiorare decine di voci: incredibili, inquietanti, disperate, eroiche. Frammenti raccolti un po’ a caso, tessere che non trovano posto in un mosaico e che, anche a distanza di giorni, continuano a lasciarci increduli. Ma ora cerchiamo di isolare una voce in mezzo al frastuono. E’ la voce di Lilli Knepeck, una signora di 73 anni, disabile, imbarcatasi sulla Costa insieme al marito e ad altri familiari per festeggiare le nozze d’oro. Una festa diventata tragedia: oggi Lili si considera viva per miracolo, ha la parte destra del corpo completamente immobilizzata a causa degli urti subiti e un trauma psicologico che certamente lascerà tracce durature. Ecco il suo agghiacciante racconto di quella notte, raccolto dall’agenzia di stampa Il redattore sociale.

“Avevamo appena finito di cenare ed era iniziato da pochi minuti lo spettacolo teatrale delle 21.30 – spiega la signora Lili, tedesca, ma …

Megaupload e Megavideo chiusi: i motivi.

Immagine
- questo post è stato modificato dopo la sua prima stesura -


E' la fine dei film e della musica in streaming illegali e dello scaricare videogiochi e programmi copiati: la chiusura di ben 18 siti tra cui Megaupload e Megavideo dà sicuramente un duro colpo alla pirateria online.

Megaupload, Megavideo, MegaPorn, MegaLive, MegaPix e almeno altri 15 siti simili sono stati chiusi ieri sera, ora italiana, dopo una operazione dell'FBI a cui hanno collaborato numerose polizie di diverse nazioni.

Megaupload, celebre sito per scaricare file tra cui anche film, musica, videogiochi e software copiati, rappresenta da solo ben il 4% del traffico online mondiale, con ben 50 milioni di vistatori al giorno e 150 milioni di utenti iscritti.

L'accusa a Megaupload, a Megavideo e agli altri è quella di aver creato una piattaforma che appoggiasse la pirateria, rendendo più semplice il P2P tra gli utenti anche di materiale illegale.

I siti, infatti, non stati chiusi per film, musica o qualsiasi al…

La chiesa che nega la comunione ad un bimbo down

Immagine
E’ quella di Leeds. La mamma del piccolo denuncia: “Sono disgustata”.

“Suo figlio ha una concetrazione limitata”. E’ con questa giustificazione che la diocesi di Leeds ha comunicato alla signora Clare Ellarby che suo figlio Denum, 7 anni, affetto dalla sindrome di Down, non avrebbe ricevuto la Prima Comunione. Non è pronto per l’esperienza, è stato spiegato alla donna nella missiva piombata come un fulmine a ciel sereno.

“HA UNA CONCENTRAZIONE LIMITATA” – “E’ semplicemente disgustoso, mi sento veramente delusa dalla fede cattolica”, ha sentenziato la signora Ellarby alla Bbc. La diocesi non ha escluso che il bambino potrebbe ricevere la Comunione in futuro. Ma ha sottolineato come sia impossibile accedere al sacramento senza aver partecipato alla vita della Chiesa e alla preparazione precedente la Comunione e senza comprendere la fede nella Chiesa. “Ci auguriamo un cambiamento di Denum, stiamo lavorando alla con lui e con la sua famiglia per aiutarlo a raggiungere questo obiettivo”, …

Borse di studio di Google per gli studenti disabili

Immagine
Alcune borse di studio destinate a studenti con disabilità che seguono un corso di studio universitario nel settore delle scienze informatiche presso un’università dell’Unione Europea sono state messe in palio da Google. La borsa di studio intende aiutare ad abbattere le barriere che impediscono agli studenti con disabilità di frequentare i corsi di studio informatici, incoraggiarli ad eccellere e diventare modelli e leader nella creazione di nuove tecnologie.
I candidati devono essere al loro anno finale di un corso universitario di tre anni (laurea breve), o iscritti ad un programma di Master o PhD (o equivalente), nel 2012/2013, essere iscritti presso un’università europea, essere cittadini, residenti permanenti e studenti internazionali con disabilità. I candidati selezionati riceveranno una borsa di studio di 7000 euro per l’anno accademico 2012/2013. Nel 2012 verranno invitati nell’ufficio europeo di Google per una visita interamente a spese dell’organizzazione.

Simone Fanti
Sc…

Destino: controllato dalle nostre cellule

Immagine
Le cellule immunitarie sono comandate da una sorta di destino. Forse anche noi siamo parte di tutto questo? Pare di sì

Sorpresa! I veri controllori del nostro destino non sono situazioni astratte, magari relative alla propria religione, bensì elementi molto più concreti: le nostre cellule, quelle immunitarie per l’esattezza.
Chi mai può aver fatto un’affermazione simile? Degli immunologi ovviamente. Si tratta di ricercatori provenienti dall’australiano Walter and Eliza Hall Institute (WEHI), che sono arrivati a una simile conclusione studiando le cellule B, particolari cellule deputate alla produzione di anticorpi.
Questi ultimi, noti anche con il nome di immunoglobuline, sono una sorta di proteine che identificano e neutralizzano ospiti indesiderati come virus e batteri.

Ogni cellula B ha destini diversi. Alcune tendenzialmente si dividono, altre muoiono; altre si “trasformano” in anticorpi oppure cambiano la capacità di alcuni tipi di anticorpi già esistenti.
Tale destino viene deter…

La riforma dell’Isee potrebbe danneggiare i disabili

Immagine
Le associazioni chiedono incontro urgente col ministro Fornero. “La legge somiglia molto alla riforma del sistema fiscale presentata dall’ex ministro Tremonti”. Cambia l’orchestra, ma a quanto pare la musica non è poi tanto diversa. Ancora una volta bisogna fare i conti con i tagli imposti da una manovra (in questo caso si tratta della legge “Salva-Italia”, ultima di una lunga serie) e ancora una volta le associazioni dei disabili temono che a farne le spese siano le persone più fragili. L’argomento del contendere è l’annunciata riforma dell’Isee, cioè dello strumento usato finora per stabilire l’accesso ad alcune prestazioni sociali agevolate. “La logica non può essere quella del risparmio a ogni costo” scrivono in una nota congiunta Fand (Federazione Associazioni Nazionali Disabili) e Fish (Federazione Italiana per il superamento dell’handicap).

“La nuova legge – spiegano le associazioni – stabilisce che l’Isee potrà essere applicato anche alle agevolazioni fiscali e alla concessio…

Una vita “in fumo”: più felici se si smette

Immagine
Che smettere di fumare abbia positivi effetti sulla salute è cosa nota, ma che abbia anche benefici riflessi anche sulla qualità della vita è una novità recente. Uno studio americano, condotto da Megan E. Piper, dell’Università del Wisconsin, esperta nel curare le persone affette da tabagismo, e dal suo team,  ha dimostrato, dati alla mano, che chi smette di fumare ha, infatti, una vita migliore.

Lo scopo dello studio è stato quello di indagare le relazioni tra benessere psicologico percepito e l’abbandono della sigaretta, analizzando lo stato mentale di oltre 1.500 persone che hanno partecipato alla  ricerca. Durante il percorso di cura e dopo aver raggiunto l’obiettivo di dare l’addio definitivo al tabacco, sono stati somministrati appositi questionari, come il QOLI, il Quality of Life Inventory, che misura alcuni parametri quali lo stato di salute auto-percepito, la filosofia e lo standard della propria vita, la qualità delle proprie relazioni, sia amicali che sentimentali. La comp…

Ruba cioccolato: condannato a due anni di carcere

Immagine
Lo scorso 19 dicembre, rubò una barretta di cioccolato in un supermercato nel centro di Arezzo e oggi il 25enne rumeno, autore del furto, è stato condannato a due anni di carcere e dovrà pagare una multa di 600 euro per rapina impropria. La sentenza è stata pronunciata dal giudice Piergiorgio Ponticelli al termine del processo per direttissima. 


Il giorno dell’accaduto il rumeno, appropriatosi della barretta di cioccolato, fu notato dal personale del negozio che subito diede l’allarme. Raggiunto da carabinieri e polizia, il giovane scappò spintonando i militari e facendone cadere uno, ma gli agenti  riuscirono a bloccarlo e ad arrestarlo.

Non è la prima volta che ad Arezzo un uomo viene processato per aver rubato merce di scarso valore. Ad ottobre del 2010, un rumeno di 61 anni fu fermato dagli addetti alla sicurezza di un supermercato per aver rubato due barrette di cioccolato, un pezzetto di formaggio e uno di pancetta, per un totale di sei euro. In quel caso il pm Bernardo Albergot…

ABBANDONATO IN FASCE PERCHE' NANO: PAURA O IGNORANZA?

Immagine
Nel 2012 la disabilità è ancora un tabù, e le malattie rare troppo spesso non trovano una terapia

IL FATTO - Abbandonato in ospedale, non riconosciuto, non voluto. E' accaduto pochi giorni fa all'Ospedale Villa San Pietro a un neonato affetto da aconfroplasia, una rara malattia genetica che causa ciò che comunemente conosciamo come nanismo.
La notizia, riportata dall'Osservatorio Malattie Rare, vede una mamma che scopre la rara malattia del suo bambino alla 32esima settimana di gravidanza e decide, tutelata dalla Legge, di lasciare il bambino in ospedale perchè possa essere avviata velocemente una pratica d'adozione.

LA SCELTA - La scelta di abbandonare il proprio figlio in ospedale è certamente legittima e prevista dalle Legge, che tutela in ogni modo il nuovo nato al quale permette di trovare una nuova famiglia disposta ad accoglierlo.
L'acondroplasia colpisce circa un bambino su 15.000 ed è una rara malattia genetica caratterizzata da un mancato sviluppo armoni…

Francia, Easyjet condannata per aver rifiutato disabili a bordo

Immagine
Multa di 70.000 euro inflitta da tribunale di Bobigny

Roma, 13 gen. (TMNews) - Il tribunale francese di Bobigny ha condannato la compagnia aerea "low cost" Easyjet a pagare 70.000 euro di multa per non aver fatto salire a bordo di un aereo tre disabili senza accompagnatori. Lo riferisce il sito del quotidiano francese "Le Parisien".

"E' una decisione che farà storia", ha commentato Patrick de la Grange, avvocato dell'Associazione dei disabili di Francia e dei tre querelanti.

I tre passeggeri sono stati costretti a rimanere a terra all'aeroporto di Roissy-Charles-de-Gaulle, il 12 gennaio 2009, il 9 e il 19 novembre 2008. Le "ragioni di sicurezza" avanzate dalla compagnia britannica non sono state sufficienti a impedire la condanna di Easyjet inflitta da un giudice di Bobigny (Seine-Saint-Denis).

La versione integrale di questo articolo è presente sul sito http://www.tmnews.it/

I 5 antibiotici naturali che fanno bene alla nostra salute

Immagine
Proprio alla fine di questo mese di gennaio, stando a quanto tv e media ci trasmettono, l’influenza stagionale arriverà al suo picco massimo e, dato l’aumento di batteri sempre più resistenti ad ogni tipo di medicinale, quale scelta migliore se non quella di ricorrere ai rimedi provenienti direttamente dalla natura? Non si può negare infatti, che quando si tratta di antibiotici ed antibatterici, la medicina naturale brilla davvero.

Sempre disponibili ed efficaci, per prevenire e curare ogni infezione e batterio, erbe e piante sono per la maggior parte sicure e per di più senza effetti collaterali. Preparazioni, decotti ed infusi a base di erbe, possono essere utilizzati come alternativa ai farmaci tradizionali per tutti coloro che vogliono limitare o ridurre l'uso degli antibiotici chimici.

E allora ecco nel dettaglio 5 antibiotici naturali, per affrontare senza timori raffreddori, febbri ma anche brutte bronchiti tipiche di questo freddo periodo dell’anno.

1) Origano: olio essenz…

Contro i tagli della scuola pubblica sciopero della fame "a staffetta" ad Oristano

Immagine
Questo articolo è stato modificato dopo la sua prima stesura

SCIOPERO DELLA FAME
LA SCUOLA E' A DIGIUNO
NON LASCIAMOLA MORIRE DI FAME
SABATO 4 FEBBRAIO 2012
NIENTE BARRIERE ADERISCE 


Solidarietà dei Cobas al Coordinamento precari riguardo lo sciopero della fame
I Cobas Scuola Sardegna tenuto conto della gravissima situazione in cui versa la scuola italiana e la sempre maggiore precarizzazione del personale docente e ata, esprimono solidarietà e partecipazione all'iniziativa del Coordinamento precari di oristano in merito allo sciopero della fame a staffetta, che sta riscuotendo una notevole partecipazione avendo raccolto finora più di 150 adesioni. Condividiamo gli obiettivi e la lotta e invitiamo i colleghi e la società civile tutta a mobilitarsi affinchè rimanga alta l'attenzione sulla scuola soprattutto in vista futuri provvedimenti governativi che ben poco fanno sperare riguardo le sorti dei lavoratori e della scuola pubblica statale.
Fonte

---



Malgrado la notizia dell'av…

Ava, la bambina sordomuta che dialoga attraverso il linguaggio dei segni

Immagine
Il bellissimo video che vi invitiamo a guardare, è stato caricato in Rete dalla National Deaf Children's' Society a supporto di una petizione per chiedere al governo inglese che i genitori di bambini sordomuti possano aver accesso libero accesso a dei corsi per imparare la lingua dei segni.

fonte video nickbeese