Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

16 maggio 2017

Orti urbani, a Montemurlo saranno anche a misura di disabile

foto http://faccionotizia.gelocal.it
C’è anche Montemurlo tra i 62 i comuni toscani nei quali verranno realizzati nuovi orti urbani con il contributo della Regione nell’ambito del progetto “Centomila orti in Toscana”. Il Comune di Montemurlo è stato inserito nella graduatoria di finanziamento per il 2018 con un contributo pari a 50 mila euro degli 85 mila necessari per la realizzazione complessiva del progetto. Gli orti urbani a Montemurlo sorgeranno su un’area di proprietà comunale di 4270 metri quadrati tra via Tevere e via Tagliamento sulla riva sinistra del torrente Agna, sulla quale il Comune ricaverà circa 27 particelle ortive della dimensione media di 45 metri quadrati.

Uno spazio pubblico per promuovere l’agricoltura urbana, la socializzazione e l’inclusione. Gli orti urbani di Montemurlo avranno infatti la caratteristica di essere aperti veramente a tutti, senza alcuna barriera. Alcune particelle di terreno saranno attrezzate a misura di disabile con il piano della coltivazione rialzato per renderlo accessibile ai diversamente abili e comunque alle persone con difficoltà motorie. Le particelle di terreno, ad esempio, saranno dotate di grandi ceste o cassette di altezza adeguata da fissare sul terreno per lasciare libertà di movimento alla carrozzina e consentire così la coltivazione degli ortaggi. Inoltre, il dislivello tra la strada e gli orti sarà superato attraverso la creazione di una rampa pedonale, facilmente percorribile anche dalle carrozzine.
« Per noi il progetto rappresenta una grande opportunità di riqualificazione urbana e di aggregazione sociale – spiega l’assessore all’ambiente, Simone Calamai- Gli orti urbani sono l’occasione di incontro e di scambio tra generazioni diverse, di promozione delle colture tipiche della Toscana e di creazione di un vero e proprio “giardino urbano”, che arrederà con un “verde inclusivo” questa parte della città a forte vocazione sociale».
Gli orti urbani, la cui realizzazione è attesa per il 2018, nasceranno a poca distanza da via Lamarmora, dove, secondo gli strumenti urbanistici comunali, è prevista la nascita di un centro polifunzionale pubblico-privato con la creazione una serie di strutture da destinare ai servizi sociosanitari e al cohousing fra giovani coppie e anziani.
Nel progetto dell’orto urbano di Montemurlo, inoltre, è prevista la creazione di uno spazio polivalente di ritrovo e didattico con servizio di connessione internet wi-fi, c di una cassetta per il rimessaggio degli attrezzi, di servizi igienici, di rastrelliere porta biciclette e di un impianto di illuminazione pubblica per l’utilizzo dello spazio in ore serali. Per rendere gli orti autosufficienti da un punto di vista idrico, sarà realizzato un pozzo che alimenterà l’impianto di irrigazione a colonnetta di cui saranno dotate tutte le particelle.
A conclusione dei lavori il Comune di Montemurlo pubblicherà uno specifico bando per l’assegnazione degli spazi.

Fonte:
IL TIRRENO

Nessun commento: