Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

23 settembre 2010

Veronesi santifica il Nucleare, Riccardo Iacona lo sbugiarda

foto de La Nuova Sardegna
Nei giorni scorsi ho provato sconcerto e disgusto nel leggere le ultime esternazioni in fatto di nucleare del famoso oncologo Umberto Veronesi. Veronesi ricordiamolo è un Senatore del PD ed è candidato ad essere il Presidente dell'Agenzia per la Sicurezza sul Nucleare che, sentendo il governo, dovrebbe partire quanto prima. In un convegno sul cancro al seno svoltosi ad Alghero, Veronesi ha trovato il tempo di esternare per l'ennesima volta il suo totale appoggio all'energia atomica. Ecco alcuni passi di un intervista rilasciata ai giornali:

- Allora professore, spieghi meglio perché non rappresenta un rischio.
«Perché se escludiamo incidenti come la tragedia di Chernobyl, dovuta ad un errore umano e per giunta avvenuta in un impianto vecchio e in cui non era attivata la protezione, non risulta un morto legato alla presenza di una centrale nucleare. Basta vedere Caorso».

- Quindi nessun pericolo per la salute?
«Fanno più vittime gli incidenti aerei. Tant'è che costruirei la mia casa alle porte d'un impianto di questo tipo».

- Molti le risponderebbero: e allora lei se la costruisca, la casa, vicino a un reattore, ma noi non lo faremo mai.

«A queste persone replico che in tutto il mondo si è fatta la scelta nucleare tranne che in Italia. Cosa pretendiamo, di essere gli unici intelligenti in mezzo a una marea di stupidi?».

- Magari diffidenti.
«Abbiamo impianti nelle vicine Svizzera e Francia. Mi si spieghi cosa cambierebbe se li facessimo anche da noi».

- È la possibilità di incidenti che spaventa.
«Ma in Europa siamo rimasti oramai l'unico Paese contrario a questa fonte energetica. Anche la Germania, che voleva sospendere il programma nucleare, lo prolungherà. Stati Uniti, India, Cina, Pakistan utilizzano da anni l'energia atomica, così come il Brasile e l'Argentina. Attualmente nel mondo ci sono in costruzione 49 centrali e presto saranno pronte a partirne duecento. La Cina ne ha programmate altre duecento. E due nuovi grandi reattori si stanno realizzando in Finlandia e Francia con tecnologia Epr (Europen pressurized reactor). Reattori che hanno una potenza da 1600 megawatt, doppia rispetto agli impianti di vecchia generazione».

- Come quelli che dovranno essere aperti in Italia...
«Il programma italiano prevede di costruirne quattro. E ribadisco che sono assolutamente favorevole perché sarebbe un bene per l'Italia. Non dobbiamo combattere il nucleare ma piuttosto eliminare il petrolio come prima fonte energetica: inquina il mondo, il petrolio sì che è cancerogeno e il suo sfruttamento sottopone l'intera comunità internazionale al ricatto dei paesi produttori oltre a generare conflitti, ne abbiamo avuto più volte la prova, tra Stati».

- Se lo dice lei...
«Io ho speso la mia vita per la salute di tutti, e certo non sarei favorevole a qualcosa che potesse rivelarsi dannoso. Sulla sicurezza non si può improvvisare. Io mi ci sono sempre dedicato e ho le competenze scientifiche per discuterne».

- E le scorie prodotte dal combustibile nucleare? Come difendersi dalle loro radiazioni?
«Le scorie non sono un problema. L'uranio, quando è impoverito, non è pericoloso a meno che non lo si prenda in mano. Già a cinquanta centimetri di distanza le radiazioni «alfa» che emette non sono più nocive».

fonte La Nuova Sardegna

Veronesi adotta per il nucleare la stessa tecnica strumentale che ha adottato a suo tempo per i termovalorizzatori, infischiandosene di migliaia di documenti scientifici e medici ufficiali che escono ogni anno. Questi ribadiscono la grande pericolosità per la salute sia dei termovalorizzatori che delle centrali nucleari. La conferma pratica sono le migliaia di persone sparse nel mondo che vedono chi gli sta attorno morire di cancro, o vede i propri bambini ammalarsi di leucemia. Secondo me l'energia nucleare dovrebbe essere bandita in quanto vìola i diritti dell'uomo. Veronesi fa parte di una cricca che lucra pesantemente sulla salute della gente. Una centrale nucleare, o un centro di smaltimento delle scorie, contamina per sempre gran parte del territorio per chilometri: falde acquifere, terra, aria e mare. Una centrale nucleare è eterna anche una volta spenta. Questa continua a spandere le radiazioni per secoli.
Riusciranno gli italiani a ribellarsi a questo scempio perpetrato ai loro danni dalla potente lobbies dell'energia nucleare? Beh io me lo auguro di tutto cuore, fattelo per i vostri figli e nipoti.

Per chi se lo avesse perso, sotto, inserisco il link dell'interessantissimo reportage sul nucleare andato in onda domenica scorsa su Rai 3 nella trasmissione Presa Diretta.

Le centrali nucleari sono sicure per la salute di quelli che ci vivono attorno? Che fine fanno le centinaia di tonnellate di scorie radioattive prodotte dalle centrali? E infine, come sono le centrali nucleari che il Governo Berlusconi vuole far costruire in Italia? Per rispondere a questa domanda PRESADIRETTA ha mandato i suoi inviati in Finlandia, Germania, Francia, Inghilterra, i paesi europei che da più anni convivono con l’industria nucleare dell’energia. Con NUCLEARE Presadiretta vi fa conoscere i più importanti studi scientifici internazionali sull’aumento della frequenza dei tumori attorno alle centrali nucleari; vi fa vedere da vicino i grandi depositi di riprocessamento e di stoccaggio delle scorie in Germania, Francia e in Inghilterra, vi porta negli unici due cantieri dell’EPR, la centrale nucleare francese di nuova generazione che l’Italia sta per comprare, per sentire cosa ne pensano i progettisti, gli ingegneri e i lavoratori che le stanno costruendo.

dal sito della RAI

Da questo reportage emerge un fatto nuovo e importante. Le centrali nucleari EPR (che noi dovremo costruire) sono dei prototipi (sono un progetto sperimentale che necessita di essere continuamente perfezionato)! Una di queste centrali, i francesi la stanno costruendo a Olkiluoto in Finlandia, con notevoli ritardi sulla consegna prevista (a causa delle continue modifiche al progetto originale). I finlandesi hanno capito sulla loro pelle che sono stati truffati e usati come cavie dai francesi. L’accusa è pesante e viene mossa udite udite da esponenti del Governo finlandese. Poveri noi ....

Ma Veronesi ha visto la trasmissione???? Mi piacerebbe un suo commento sui tanti bambini morti di leucemia e su tutte le persone esasperate e spaventate dalla presenza di queste centrali nucleari che lui adora cosi tanto. Ma non sarà che ha paura di perdere il lavoro in futuro?

un saluto da Raimondo

4 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Per fortuna che abbiamo ancora Giornalisti con le palle pure in tv.

Niente Barriere ha detto...

Merce rara Inneres ..merce rara ..

Ernest ha detto...

Dobbiamo puntare su gente come Iacona!
un saluto

Niente Barriere ha detto...

Si Ernest mai come in questo periodo c'è bisogno di giornalisti che ci raccontino la realtà! Haimè peccato che scarseggino :(

Un saluto anche a te :)