Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

22 aprile 2011

La Barbie in sedia a rotelle fa scandalo a Fucecchio (FI)

foto corrierefiorentino.corriere.it

Una Barbie sulla sedia a rotelle in un megacartellone. È questa la bellissima campagna pubblicitaria ideata dalla Fondazione «I care» che si occupa di solidarietà, che in questi giorni sta sconvolgendo gli abitanti di Fucecchio (FI). Da sempre la Barbie è considerata un simbolo di bellezza e di perfezione. Nei megacartelloni di Fucecchio la bambola disabile si può ammirare seduta mentre si fa pettinare, nelle vesti di ballerina e in quelle di tennista. In questi casi la scritta è «Un giorno della mia vita. Yes I Care». La Barbie sulla sedia a rotelle è ora accompagnata dalla scritta «Tutti possiamo diventare disabili. Ma ognuno di noi può aiutare. Disabili, non diversi. Yes I Care». «Vogliamo far riflettere i cittadini e ricordare loro che disabile è solo una parola - ha spiegato il presidente della Fondazione, Lorenzo Calucci -. Abbiamo scelto un’icona della perfezione per attirare l’attenzione».

Leggi anche un altro post: Tanja Kiewitz la modella disabile

5 commenti:

Niente Barriere ha detto...

Sottolineo una cosa: Questi manifesti hanno secondo quanto ha riportato tutta stampa ...scioccato i cittadini di Fucecchio. Scioccato de che scusa? Una carrozina? Ma va la .......

Roby Bulgaro ha detto...

L'opinione pubblica si shocca su cose per le quali si dovrebbe sensibilizzare, mentre non lo fa per cose che dovrebbero indignare. Accade molto spesso. Purtroppo.

Niente Barriere ha detto...

Accade molto spesso perchè la gente viene educata cosi dai media per eccellenza ovvero tv e giornali.
Penso che come Blogger abbiamo il dovere di invitare il più possibile la gente a spegnere la tv e leggere ancora di meno i giornali. Entrambi servi del potere, del sistema. Raccontano frottole, raccontano quello che il sistema vuole far sapere. Verità quasi a zero.

Roby Bulgaro ha detto...

In linea di massima sono d'accordo, perché il senso critico si è molto affievolito, ma non lo sono del tutto in quanto credo che ci siano dei buoni prodotti sia in tv, anche se pochissimi, ed anche tra i giornali; credo che leggere sia molto importante, anche se soprattutto bisognerebbe privilegiare i libri.

Non mi ero ricordato del blogroll, ed avevo aggiornato il tuo indirizzo solo sulla bacheca, ma ora ho aggiornato anche quello.

Niente Barriere ha detto...

Roby sono d'accordo sul fatto che leggere faccia benissimo, soprattutto i libri.
Grazie per la modifica :)