Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

12 ottobre 2010

L'INPS oscura la pensione dei precari, non l'avranno mai


Cari amici quest'oggi parliamo ancora una volta di un tema scottante: la pensione. La dichiarazione del Presidente dell'Inps Antonio Mastrapasqua di qualche giorno fa sul Corriere della Sera (potete vederla nell'immagine sopra il post), sta scatenando un vespaio su internet. Su questo i media tradizionali invece fanno finta di niente, e tacciono su una questione che potrebbe scatenare "un sommovimento sociale", per dirla come Mastrapasqua. In parole povere se siete precari, ma pagate regolarmente i contributi, sappiate che questi serviranno per pagare solo chi la pensione ce l'ha garantita. Ma perché l'Inps ha deciso di nascondere la verità? Lo dicono anche loro: per evitare una rivolta. Quello che fa più ridere, ma non c'è niente da ridere ... è che questa "verità", viene rivelata niente poco di meno che dallo stesso presidente dell'istituto di previdenza!! (resta da capire se ci è o ci fà) Per fare un po di chiarezza: chi sono i lavoratori parasubordinati di cui parla Mastrapasqua? Sono ad esempio i collaboratori, i consulenti e i lavoratori a progetto, ma anche i CO.CO.CO.. Sospetto che questi, quando verranno a sapere la verità, potrebbero incacchiarsi e non poco. Consiglio dunque di dare retta all'Inps, non diteglielo! A quanto pare inoltre, che chi fa parte di questo strano mondo parasubordinato (sembra un termine extraterrestre), non riuscirà ad arrivare alla pensione minima, neanche se nel corso della sua vita è riuscito a non perdere neppure un anno di contribuzione. Io lo dico sempre che l'Italia non è un paese normale. Resta tutto da vedere se i diretti interessati ora reagiranno. Nel caso ve lo farò sapere certamente.

un saluto

ps. Ma i Sindacati c'erano o dormivano in questi anni?

Nessun commento: