Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

23 giugno 2012

“Abbiamo partecipato all’Olocausto, perdonateci”


L'associazione medica tedesca ammette l'errore di aver contribuito alla più grande tragedia del secolo scorso.
L’associazione dei medici tedeschi ha chiesto pubblicamente e in maniera esplicita scusa per la sua partecipazione all’Olocausto che durante la Seconda Guerra Mondiale uccise sei milioni di persone. In particolare chiede scusa per il ruolo ricoperto nell’omicidio di massa, nella sterilizzazione e negli esperimenti compiuti dai suoi professionisti sugli ebrei ed altri gruppi vittime della barbarie nazista.

Dottori e Attivisti - Il documento votato all’unanimità dall’associazione afferma, contrariamente a quanto creduto da più parti finora, che i medici tedeschi non furono costretti dall’autorità politiche ed uccidere ed effettuare sperimentazioni su essere umani, ma che invece si impegnarono nello sterminio con lo stesso spirito dei leader nazisti.
Perdono - Nella dichiarazione si chiede il perdono dei familiari delle vittime del massacro. Il processo di Norimberga ha portato alla luce storie raccapriccianti di test compiuti sotto la guida del medico, e ufficiale delle SS, Josef Mengele, soprannominato L’angelo della morte.


Leggi anche 

Nessun commento: