Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

01 luglio 2011

Il pregiudizio della Lega contro i disabili

L'Onorevole Marco Reguzzoni
(Marco Reguzzoni - Lega Nord)

Sapete c'è una domanda che mi frulla nella testa da un pò. Come mai tanto astio contro i disabili, quando proprio nel Governo e nella maggioranza c'è un personaggio carismatico che è senza alcun dubbio disabile (Umberto Bossi)? Come mai Bossi non difende la sua categoria dai continui attacchi di Tremonti e da alcuni esponenti del suo partito? Nutre per caso odio verso di noi? Non accetta la sua malattia? Stamane voglio soffermarmi su queste domande per cercare di capire come e dove nasce questo pregiudizio nei confronti delle persone con disabilità nel nostro paese: a mio parere tutto è frutto della Lega Nord. Sono loro in questi anni (spalleggiati proprio da Tremonti) i protagonisti di questa assurda caccia alle streghe. Sono loro che hanno scatenato questa assurda e vergognosa campagna mediatica contro di noi. L'assist di quanto descritto sopra mi viene servito dal comportamento dell’Onorevole Reguzzoni (Lega) che qualche tempo fà, presentò una mozione del suo partito apparentemente solo contro i “falsi invalidi” (un nobile intento contro quelli che io stesso, disabile, definisco ladri). Ebbene quella mozione era piena di falsità, condita da frasi violente e volgari contro le vere persone con disabilità e le loro famiglie. Reguzzoni dichiarò davanti alle telecamere e ai taquini dei giornalisti che la spesa per le false invalidità in Italia tocca i 12 miliardi, una cifra talmente insostenibile da coprire di ridicolo lo stesso parlamentare e il suo partito. L'Onorevole poco Onorevole citò in quell'occasione inesistenti dati INPS. 12 miliardi di euro rappresentano la quasi totalità della spesa per le invalidità civili. La ciliegina sulla torta arrivò quando l’onorevole leghista parlò delle nostre pensioni arrivando a definirle “laute", dimenticandosi o meglio dire nascondendo il fatto che i dati dell'Inps ci dicono che troppo spesso la pensione per un invalido totale, arriva a superare e di poco i 250 euro al mese. Per Reguzzoni, la Lega e quindi per Bossi quella spesa è solo un peso che grava sulle spalle dei cittadini nascondendo in modo ignobile cosa significhi essere disabile oggi, o che cosa comporti avere in famiglia una persona disabile e non autosufficiente. In conclusione voglio farvi leggere una bella dichiarazione di Pietro Barbieri, Presidente della Fish (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap), che così commentò quella vicenda: “Le affermazioni, già pesanti se pronunciate in stato di ebbrezza in una qualsiasi bettola, assumono una valenza ancora più grave e razzista provenendo da un parlamentare, in più membro di un partito di Governo. È la riprova che quel pregiudizio contro le persone con disabilità, i più deboli, i diversi, sta permeando pericolosamente i gangli della nostra società. Bisogna agire. Subito!”


ps. Questo post è stato modificato dopo la sua prima stesura

3 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Tra Rotondi che dice "ci rimangono solo 4000 euro per la famiglia", Teemonti che ne fa spendere 6000 per una fotocopiatrice e sto cretino di REguzzoni... abbiamo fatto tombola.

Ernest ha detto...

questi non seguono nessuna logica, nessuna etica.
Il vuoto totale!

cubantony ha detto...

A dir poco sconcertante!!!
Invece di buttare i soldi a modo loro, possono tranquillamente sostenere chi soffre.

Non si può vivere con questa logica. Il sostegno vicendevole è la miglior Grazia che si può compiere l'uno verso l'altro.