Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

18 novembre 2008

Impeachment per George W. Bush?



Nel video Silvio Berlusconi a Camp David parla in inglese con George Bush

Solo poche settimane fa il nostro Presidente del Consiglio si è recato negli Stati Uniti in occasione del Columbus Day per essere ricevuto in pompa magna dal suo "amicone" George W. Bush. Nei discorsi ufficiali tra le due autorità, il nostro Premier ha sottolineato che per il suo grande amico «la Storia definirà un grande, grandissimo presidente».

http://www.cryptolife.org/wp-content/uploads/2008/04/bush-wanted.gif

Era il 14 Ottobre e ancora non era stato incoronato Barack Obama nuovo Presidente degli Stati Uniti d'America.
Ma attenzione, infatti dal giorno che Obama si insedierà ufficialmente sul trono della Casa Bianca (20 gennaio), sul presidente uscente c'è una minaccia che potrebbe portare ad un'azione giudiziaria di portata storica; tesa ad incriminarlo per omicidio premeditato e falsità in relazione ai controversi motivi della guerra irachena. Oltre che per violazione delle leggi sui diritti umani, contro la tortura e le intercettazioni occulte.
Fino ad allora all'inquilino della Casa Bianca è assicurata una immunità da procedimenti penali, ma appena il mandato giunge a scadenza lo scudo presidenziale si potrebbe dissolvere.
Non dimentichiamo che Obama e il suo vice Biden hanno chiarito in campagna elettorale che a George W. in materia di giustizia non avrebbero fatto sconti.
Sarà vero o il Presidente del Cambiamento deciderà, contagiato dalla "pace politica" presente in Italia impantanata nella dittatura parlamentare dolce PD(L) Veltrusconiana?
Speriamo proprio di no, intanto vediamo in dettaglio cosa potrebbe succedere al Presidente d'America più idiota e criminale della storia:

Titolo 18 dello Us Code, sezioni 2, 1001 e 1111

E' questo il paragrafo che dal 1955 punisce con pene severissime (fino a quella capitale, ma in questo caso sarebbe fantascienza) i reati di frode ai danni dello stato e del Congresso.
L'America, anche in tempi moderni, è famosa per imputazioni come questa su personaggi famosi e al centro del potere. Ricordiamo per esempio alcuni casi che hanno fatto scalpore e che la Giustizia Americana sta ancora vagliando: il ministro degli esteri Condoleeza Rice, il consigliere principe Karl Rove, l'ex ministro della giustizia Gonzales - ufficialmente sotto indagine - e ancora una decina tra i loro assistenti.
Inoltre tantissime indagini sono state avviate recentemente dal Senato all'indirizzo di Casa Bianca, Dipartimento della giustizia e Consiglio per la sicurezza nazionale, per lo scandalo sulle intercettazioni incontrollate. Per non parlare del noto ex capo dello staff del vicepresidente Cheney, "Scooter" Libby, condannato a 30 mesi nell'ambito della querelle sulle armi di distruzione di Saddam, e subito graziato da Bush.
Insomma a quanto pare Bush rischia grosso e questo spiegherebbe la lecchineria di Bush nei confornti di Obama di questi giorni.
Dopo anni di rumors, indagini e mandati di comparizione contro i membri del suo staff, a partire dal 20 Gennaio ci potrebbe essere un incriminazione "eccellente" per omicidio premeditato e falsità in relazione ai controversi motivi della guerra irachena, oltre che per violazione delle leggi sui diritti umani, contro la tortura e le intercettazioni occulte.

Questo è quello che mi auguro per questo Farabbutto di portata storica... vero Silvio?

14 commenti:

Sergio ha detto...

Può darsi che venga incriminato, ma ho i miei dubbi che ciò avvenga e ancor più che venga condannato.
Sarà comunque la storia a giudicarlo.

Niente Barriere ha detto...

La storia l'ha già giudicato.. è stato un lurido criminale. potranno truccare i libri di scuola ma non le coscienze degli esseri viventi che hanno un chiaro giudizio di lui.. è stato un criminale che ha fatto in modo spregevole i propri affari suoi e di famiglia!

Pupottina ha detto...

secondo me non gli accadrà nulla e la sua lecchineria sarà stata premiata...

buon mercoledì

Niente Barriere ha detto...

Anche io lo penso

Aly ha detto...

Concordo con Sergio, magari verrà incriminato ma nn penso ke venga condannato..si sa, negli USA la giustizia è forse peggiore ke la nostra

Niente Barriere ha detto...

Oddio non sono d'accordo in America è migliore molto migliore, con delle gravissime eccezioni (es. pena di morte)

Melina2811 ha detto...

sono convinta che Obama farà molto meglio di George B. che forse sarà incriminato ma non condannato.

Peppe ha detto...

E' gente che la farà sempre franca!

Aly ha detto...

Dici Raimondo?..mah, penso veramente ke la nostra giustizia sia migliore di quella Made in USA.. sarebbe un buon tema x un post^^: qual è la giustizia migliore?

Niente Barriere ha detto...

Un bel sondaggio ;)
Voi chi preferite la giustizia italiana o quella americana?

Crocieristi ha detto...

le persone lo hanno giudicato, andrà a casa con una bella coscienza...e che coscienza.
ciao

Niente Barriere ha detto...

secondo me va a casa fresco e riposato..e una gran faccia ...bip! ..tosta!!!

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

good start