Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

25 novembre 2008

Scuola tra tagli, crolli e crocifissi

Il recente crollo della Scuola di Rivoli, alle porte di Torino, e la sentenza di un tribunale spagnolo, ha riacceso il dibattito in Italia sui problemi della scuola, che si trascinano oramai da tanto tempo e son lontani di trovare una soluzione.

Ho molto apprezzato la relazione del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Guido Bertolaso, svolta stamane alla Camera: «Ciò che è avvenuto nel liceo Darwin di Rivoli non è una situazione episodica nelle scuole italiane d'epoca. Le scuole andrebbero sistematicamente sottoposte a manutenzione straordinaria, ed è evidente che questi interventi siano ancora più urgenti nelle zone a rischio sismico. Per mettere in sicurezza i circa 57mila istituti scolastici italiani - pubblici e privati - servirebbero, 13 miliardi di euro.» Bertolaso è stato poi durissimo con chi in questi anni ha scelto di fare come Ponzio Pilato sulla scuola. Ovvero lavarsene le mani e scegliendo di fatto di non intervenire, e prorogando, verso gli istituti italiani, la famosa legge 626 sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, «una vergogna che deve terminare, una condizione assolutamente inaccettabile» ha concluso il capo della Protezione Civile.
Pubblico questo perché finalmente, dopo molto tempo, ho sentito un briciolo di buon senso dentro un Palazzo Istituzionale.

Ma qui finisce la mia euforia, ... perché sò benissimo che in Italia non si vuole mai risolvere niente. Questa è la tattica da sempre di chi ci Governa. Sinistra, Destra e Centro. Si aspetta che arrivi la tragedia annunciata, perché provocata volontariamente, per poter poi celebrare i soliti discorsi funebri, che vanno a braccetto con le chiacchere andate in onda precedentemente al disastro..
Per non parlare poi dei famosissimi ed ennesimi tagli alla scuola, alla ricerca e ai disabili di questo Governo...

Consoliamoci, si fa per dire, con la Spagna. Dopo mesi, anzi anni di crescita economia, che l'ha portata ad un passo delle economie trainanti della vecchia Europa (Francia e Germania), ora grazie alla grave crisi economica mondiale, la nazione del Presidente Zapatero, si appresta a scendere molto rapidamente i gradini saliti in questi anni.
Zapatero è un abile politico, e sa benissimo che gli spagnoli hanno un gran desiderio di libertà, tra l'altro in questi giorni si celebrano i 30 anni dalla fine del regime franchista.
Quale occasione migliore per sollevare il morale e la voglia di libertà degli spagnoli, se non far togliere dai locali pubblici e dalle scuole il Crocifisso, per rafforzare la libertà e la laicità dello Stato (vendicandosi della Chiesa Spagnola in primis che ha aiutato il regime franchista)?

Un operazione questa che fa venire la saliva alla bocca a tanti italiani, e che al sottoscritto invece non entusiasma. Come mai? Semplice, ve lo spiego in poche righe, anche questo secondo me è buon senso.
Penso che siamo talmente indietro in tante cose, e non solo rispetto alla Spagna, che mi piacerebbe che in ambito scolastico seguissimo i passi di tanti paesi del mondo: dove la scuola funziona, produce qualità, le strutture non sono fatiscenti, i ricercatori sono malpagati e devono stare negli sgabuzzini, etc etc.

Parlando di religione e scuola sono favorevolissimo di togliere quegli assurdi privilegi che la Chiesa Cattolica, come Stato, ha nei confornti dello Stato Italiano; ad esempio la norma che fa aumentare lo stipendio dell'insegnante di religione mentre lo nega agli altri, e che mette al sicuro i primi da eventuali tagli, che invece toccano a tutti gli altri. Semplicemente vergognoso in uno stato Civile.

Altro che Crocefisso, simbolo peraltro di una civiltà cristiana la nostra, che piaccia o no, in Europa.

Per Approfondire:
dal Blog Diego Garcia: La sicurezza nelle scuole non c'è

70 commenti:

Andrew ha detto...

ottimo post e ottima analisi raimondo. La scuola è veramente divisa tra tagli, crolli e crocifissi!

Anonimo ha detto...

scambio link effettuato!!!


ciao

ilrompiblog.blogspot.com

Niente Barriere ha detto...

Andrew ti hanno dato i raggi x per leggere cosi velocemente, son passati pochi secondi da quando l'ho pubblicato!?!?!? ;) che hai mangiato a cena?!?

ahahahhahah

ps. corro a leggere il tuo post ;)

LuCa ha detto...

Bè raimondo, io sono favorevole alla rimozione del crocifisso! Puoi leggere perchè, se hai tempo e voglia, cercando 'crocifisso religione' sul mio blog.
Ho anche parlato di questa tragedia che sarebbe potuta benissimo capitare a me eh, perchè le scuole in rovina non sono mica solo al sud, ma come si è visto, anche nella progredita, rigogliosa e verde padania. Ti lascio il link al mio post, un saluto!

http://lucamrblonde.blogspot.com/2008/11/non-stata-una-fatalit-stata-negligenza.html

ciao, Luca

Niente Barriere ha detto...

Io no invece perchè la scuola italiana in questo momento ha tante troppe cose da pensare da sistemare ma soprattutto da cambiare, ed è ora di cambiare quello che vediamo negli ultimi 20 anni.
Abbiamo le scuole che cadono a pezzi e uccidono, abbiamo i governi che tagliano insegnanti, fondi, gli insegnanti di sostegno per i disabili, in alcune scuole non hanno i gessetti per le lavagne ma l'elenco potrebbe andare all'infinito.
E' il bambino cinese perso di vista dalla maestra elementare (ricordate il maestro unico della gelmini)

E la soluzione o il contentino sarebbe levare il crocefisso?
Sarebbe più giusto secondo me fare le battaglie che ho descritto nel post in tema di religione e scuola: eliminare i privilegi degli insegnanti di religione, nella situazione attuale è davvero uno scandalo.
Senza contare poi che tutte le religioni per uno Stato Laico devono essere uguali, e non dovrebbero esserci discriminazioni verso una o l'altra...

Grazie Luca per il tuo commento

Anonimo ha detto...

Io il crocefisso lo porto al collo. Questo
non significa imporlo anche agli altri.
Ma la prepotenza dei saraceni obbliga i milanesi a non passare in viale Jenner a Milano. Queste sono tutte lotte che distolgono dai problemi veri.
Ad esempio perchè la Sardegna (1.800.000 abitanti) ha il doppio
di consiglieri regionali della Lombardia (9.000.000) pagati più o meno uguale?
Perchè sono state istituite nuove province con 20.000 abitanti (Sanluri e. c. 20.000 abitanti), quando le province andrebbero abolite?
Perchè esistono comunità montane al mare?
Prchè, perchè, perchè ...
e stai pensando a Zapatero che il progresso l'ha creato Aznar?
Va be ciao cucù ....
Tutti hanno ragione e nessuno ha mai torto.

Niente Barriere ha detto...

L'Italia è il paese dei perché non funziona perchè ...
Quando dici che il cambiamento in Spagna l'ha iniziato Aznar ti do totalmente ragione perchè lo penso anche io, ed è la storia che lo dice e che lo dirà.
Io pure sono per non imporre niente a nessuno mi ritengo da sempre un liberale, parola che ora è in putrefazione a causa dei nostri politicanti che la usano davvero a sproposito...
Infine, ma vogliamo o no che la scuola Italiana faccia le cose normali che fanno tantissime altre nazioni che noi invece ignoriamo, o meglio che loro (politica) ignora?

Pino Amoruso ha detto...

Ci sono tante scuole a rischio di crollo; spero che le amministrazioni locali (che sanno tutto sulla situazione degli immobili scolastici privati e non) abbiano il coraggio di denunciare eventuali e probabili anomalie...
Il problema delle scuole in Italia non è rappresentato dalla presenza o meno del Crocifisso nelle aule. Il vero problema al momento è il disinteressamento dell'attuale Governo che continua a tagliare sulla pelle dei nostri ragazzi e bambini...

Niente Barriere ha detto...

Bravo Pino, sono d'accordo con te!!!!!!

stella ha detto...

Sono d'accordissimo con Pino!

ASTERIX ha detto...

definire questo tuo post ottimo e' diminuitivo,caro ray sei stato splendido e ottimo nell'analisi.non sono favorevole alla rimozione del crocefisso anche se oramai e' stato gia' rimosso,ma siccome siamo in uno stato laico mi sottometto al volere,ma naturalmente non ammetto integralismi se poi qualcuno obbietta se...
(nella scuola di mia figlia sono stati tolti ,ma claudia ne porta uno nella cartella piccolo piccolo e tutti i giorni lo mette sotto il banco)finora nessuno a obbiettato ma se dovesse succedere......mo mi incazzo
scusami
asterix

ASTERIX ha detto...

per quanto riguarda le strutture ....stenderei un velo(non religioso)pietoso

Niente Barriere ha detto...

Grazie Asterix del bel commento, dunque nella scuola di tua figlia sono stati tolti??
E' uno scoup!
Credo che non sia legale in Italia (visto il Concordato Stato Italiano-Stato Vaticano) farlo attualmente, hai mai verificato o ti sei mai interessato?

ASTERIX ha detto...

ciao ho verificato,e mi sono informato,in via ufficiale sono stati tolti perche' hanno dovuto fare lavori di ristrutturazione,in via ufficiosa.......qualche integralista........
ma ti ripeto fiero di essere italico
e poi non meritano la mia incazzatura
grazie nostro grande amico,e' stato un peccato scoprirto solo da pochi giorni...ma sono convinto che....

ASTERIX ha detto...

naturalmente,durante ogni assemblea io punzecchio in materia...

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

La tua disamina è perfetta. Sulla rimozione del crocifisso sono d'accordo anch'io. L'Italia è un Paese laico e non ha nè deve avere una religione di Stato.

Quindi nessun simbolo religioso nelle scuole, tantomento cattolico.

Ciao Daniele

Niente Barriere ha detto...

Se chiami la stampa ci sarebbe da divertirsi lo sai????

Ripeto non è legale toglierlo attualmente in Italia!

Pupottina ha detto...

ciao

povera scuola!

hai perfettamente ragione....

il crocifisso è il minore dei problemi... c'era già tanto che non andava ed ora è sempre peggio

LuCa ha detto...

guarda, magari mi sono espresso male :) non intendevo porre al primo posto il crocifisso nelle aule come problema! certo che lo ritengo da inserire in una lista delle cose da fare sulla scuola, in fondo, ma comunque presente..!
poi vorrei capire meglio asterix (piacere) che dice INTEGRALISMI..in che senso? da parte di chi dice che va tolto (anzi, che andrebbe tolto perchè come dice raimondo è contro la legge toglierlo così di punto in bianco) o da parte di chi vuole mettere altri simboli religiosi?? se dice integralisti chi non lo vuole..bè, mi dispiace dirtelo, ma stai sbagliando. non è integralismo, è CORRETTEZZA VERSO LA COSTITUZIONE. l'italia è uno stato LAICO. scuole PUBBLICHE = STATALI = LAICHE. quindi ne deriva che NO CROCIFISSO. scuole PRIVATE = LIBERE DI METTERE IL CROCIFISSO.

ma stato LAICO vale anche per = NO UNA COPIA DEL CORANO IN CLASSE; NO AD UNA STELLA EBRAICA sopra la lavagna, etc etc etc..NIETNE SIMBOLI RELIGIOSI, DI NESSUN TIPO.

poi certo, se tua figlia è molto fedele e vuole portare un crocifsso, mica dico che bisogna lasciarlo fuori dalla porta! se lo può mettere al collo, o in cartella..!

Luca

Niente Barriere ha detto...

Bravo Luca hai esposto perfettamente cosa vuol dire uno Stato Laico, io aggiungerei che
se vogliamo far studiare la religione ai nostri figli (sempre se loro lo vogliono), uno stato attento a queste cose (che personalmente provo giusto farlo), lo Stato deve organizzarsi: deve dare la possibilità di un tot di ore alla religione, ma attenzione non ci devono essere al mondo d'oggi una religione dominante, dunque nel caso succedesse.. gli studenti devono scegliere la religione che si sentono e credono.. :)
E' assurdo poi che uno stato debba tutelare una religione importante, questi si quella Cattolica, ma non deve discriminare delle persone che lavorano nella scuola (i docenti).
Questo secondo me va contro la Nostra Stupenda Costituzione Italiana!
Certo mi rendo conto che di religioni ne esistono di tutti i tipi.. per non parlare poi delle sette...(ma non voglio parlare di loro, magari un giorno ne farò un post) a quel punto è lo Stato che deve lavorare insieme a dei rappresentati di quelle religioni interessate ad un istruzione dei suoi fedeli.
Credo che facendo cosi avremo in quel settore molto più serenità

LuCa ha detto...

Raimondo, ti ringrazio! :) hai ragione nel dire che gli insegnanti di religione hanno troppi privilegi..non lo sapevo mica..! ecco un'altra cosa da cambiare..ah, in che stati siamo messi!

buona giornata!

La Mente Persa ha detto...

Il crocifisso è il minore dei problemi ma è un importante simbolo di progresso verso la laicità.
gio

Niente Barriere ha detto...

Si Gio hai detto una cosa importantissima che mancava in questa bella e civile discussione.
Spesso i media disegnano i cattolici come degli integralisti nemici della democrazia liberale italiana, ma non è cosi. E il Crocefisso è il suo simbolo :)

Blogger ha detto...

Leggo con piacere il tuo post.
Ma sul crocifisso sono irremovibile: VIVA ZAPATERO!

Il crocifisso è un simbolo cristiano e non della cultura occidentale ( basterebbe un santino di San Francesco per onorare l'umanesimo e la lingua italiana di cui il santo fu uno, se non il primo, esponente.
Se accettiamo la finta giustificazione culturale pretendo Socrate, Platone, Cesare, Leonardo Da Vinci e Napoleone nelle aule scolastiche.
Il crocifisso, non tutti sanno, durante l'impero napoleonico e l'Italia risorgimentale non era sempre presente nelle scuole.
E' stato introdotto in modo dogmatico con il riavvicinamento della Chiesa con lo stato italiano.
Il crocifisso è simbolo della chiesa (in uno stato laico) non di un'identità e fede (sotto una camicia).
A domani, scrivo anche io.

PS: bel post.
Blogger

Niente Barriere ha detto...

Sono sicuro che ci saranno delle sorprese domani da Blogger :P ;) io ci sono di sicuro :)

Grazie Blogger dell'aggiunta riuscita a questo dibattito :)

streghetta ha detto...

Caro Raimondo, mi piace tantissimo la carrozzina che si libra, leggera, verso il cielo. Detto ciò, e ci tenevo a farlo, confermo che la sicurezza nelle scuole è uno dei tanti che accompagna nella nostra scuola. Gli edifici scolastici sono davvero troppo vecchi. Pensa la scuola superiore che ho frequentato io da ragazza, circa vent'anni fa è la stessa che ha frequentato anche mia madre. Puoi immaginare quindi...insomma lo stato italiano deve sempre attendere la tragedia per attuare provvedimenti seri. Una vergogna! Cos' altro capiterà? Un caro saluto

Peppe ha detto...

Chi più ne ha, più ne metta! Sto paese è na catastrofe.

Manu ha detto...

Ciao Niente Barriere,
sono Manuel di ManuBlog. tempo fa avevamo fatto uno scambio link, ma adesso non trovo più il mio!
Magari è una svista.. comunque sono venuto a dirti che ho cambiato indirizzo: http://manublog.org.

Fammi sapere, ciao!

silvano ha detto...

Rigurdo a scuola e come in questa vengano "gestiti" i disabili , ne so qualcosa , visto che mia moglie è insegnante di sostegno ; non sono d'accordo però sull'accomunare tutti i governi che si sono succeduti ; a fare di ogni erba un fascio si fa il gioco di quelli che sono VERAMENTE i peggiori ( come l'attuale cricca di fascisti , buffoni e mignotte )...
Grazie ancora x avere visitato il mio blog !

ASTERIX ha detto...

ciao ,mi scuso moltissimo per non aver potuto,continuare a rispondere e continuare cosi' il dibattito,ma gli impegni di lavoro non mi permettono di stare al pc molto,mi rammarico moltissimo per molti commenti a cui avrei risposto molto volentieri.
ciao e grazie amico mio

Niente Barriere ha detto...

Asterix se vuoi puoi sempre rilanciare la discussione e dire sempre fino in fondo quello che pensi, quando vuoi, e ci mancherebbe altro!

Qui regna la democrazia!

stella ha detto...

Ciao Raimondo.

lellofieramosca ha detto...

Ciao Raimondo
Per motivi di lavoro non ho avuto tempo di commentare.
Ora ti scrivo per ringraziarti del tuo commento che mi hai lasciato.
Confido in una nuova e futura amicizia,
ciao e a presto

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Bene Raimondo se non è legale.

A maggior ragione andrebbe fatto come sana provocazione per manifestare a favore della laicità dello Stato.

Non stiamo mica pensando di compiere chissà quale efferato atto criminoso.....

Ale ha detto...

beh..io non sono d'accordo sul fatto di togliere i crocifissi...
in questo paese c'è una religione "dominante" e quindi va rispettata. rispettare una religione non vuol dire essere obbligati a seguirla. bisogna creare anche possibilità di preghiera per persone di altre religioni..

riguardo alla scuola, credo sia evidente che il problema che sta venendo fuori è molto grave. si parla della mancanza di fondi (e berlusconi parla di fatalità) e poi si taglia ancora sulla scuola..

massì...le nostre elementari sono le uniche che si salvano..distruggiamo anche queste..

Niente Barriere ha detto...

Daniele presumo che ancora nessuno ci ha pensato, ed ho la sensazione che quello raccontato da asterix non sia un caso isolato. Forse la gente italica pensa a qualcos'altro di più serio, questa è la mia provocazione ;)

Ale son daccordo con te specie riguardo alla scuola elementare

ASTERIX ha detto...

siamo passati per augurarti una buona domenica serena e felice.
A presto nostro splendido amico

stella ha detto...

Buona domenica raimondo!

Gennaro ha detto...

Nella costituzione c'e scritto che ogni cittadino e' uguale per razza RELIGIONE sesso e altro, e inoltre dice che non c'e una religione di stato, ma poi c'e una legge per cui il crocifisso per via delle leggi lateranensi va esposto.

Io da non credente vorrei eliminare tutti i simboli religiosi da tutti gli edifici pubblici scuole, tribunali , ospedali, caserme ecc.

Per non parlare dell'ICI non pagata dalla chiesa cattolica SPA, a voglia quanta roba contro la chiesa ci vorrebbe, non basterebbero tutti i blog del mondo!!

Anonimo ha detto...

ciao, domani c'è lo sciopero dei blog contro la legge Levi passa da me per informazioni e mi raccomando PARTECIPA E DIFFONDI!!!!!!!!!!!


ilrompiblog.blogspot.com

Marco Iannello ha detto...

Secondo me e' giusto rimuovere il crocifisso perchè altrimenti dovremmo appendere nelle aule tutti i simboli religiosi di tutte le religioni. In fondo siamo ancora uno stato laico.

Fosco Del Nero ha detto...

Ciao, ho visto oggi il tuo blog... molto interessante, complimenti. :)
Ti scrivo per l'appunto perchè anche io gestisco un blog (anzi, più di 1, ben 5!), e volevo proporti uno scambio link (se con tutti o con uno scegli tu :)...
Ok, fammi sapere (magari in uno dei miei, così leggo subito), e in ogni caso buona giornata!

Fosco Del Nero
www.libriromanzi.blogspot.com
www.foscodelnero.blogspot.com
www.pnlapprendimentosviluppopersonale.blogspot.com
www.amoreincontriamicizie.blogspot.com
www.assicurazionimutuiprestiti.blogspot.com

Romina ha detto...

Sono completamente d'accordo con il tuo post. Aggiungo che Bertolaso ha il pregio di essere sempre concreto e di farsi capire, evitando i vuoti sofismi tipici della classe politica.

Ciao e buona giornata. :)

Pino Amoruso ha detto...

Ciao Raimondo che fine hai fatto??? Tutto bene???

A presto ;)

Marco ha detto...

ciao, faresti scambio link con il mio sito follerumba?

http://follerumba.blogspot.com/

se accetti lascia un commento sulla mia sezione scambio link

ciao

ASTERIX ha detto...

buona domenica e buon lunedi festivo.
lo staff

Pupottina ha detto...

buon giovedì

Ale ha detto...

ehilà..a quando il nuovo post?

Pino Amoruso ha detto...

Heilà Raimondo...tutto bene??? Che fine hai fatto...
;)

Il Massimo ha detto...

Zapatero ha sfruttato una situazione estremamente favorevole e della quale devono ringraziare Aznar. Il problema, se è un problema, del crocefisso esiste da quando sono arrivati i mussulmani. Gli induisti, i buddisti, gli ebrei, i mormoni ecc. ecc., non hanno mai rotto le palle.
Poi il 97% della spese per l'istruzione è devoluta al personale insegnante d ausiliario. Cosa si può fare con le briciole per le infrastrutture? Per non parlare del nepotismo che impera nelle università. Inoltre, mi è capitato di vedere 5 bidelli 5 a chiaccherare per ore a stipendio pieno.
Ognuno la rivolta e la vede come più gli piace.
Auguri di buon Natale e buon 2009 (incrociando le dita).
Ciao

Luca ha detto...

Ciao Raimondo, a te l'augurio di Buone Feste all'insegna delle cose più importanti.
Un abbraccio,
Luca

Pino Amoruso ha detto...

Auguri di Buon Natale a te e ai tuoi cari.
Pino ;)

Pupottina ha detto...

non sapendo quando potrò ripassare, visti gli impegni festivi e le corse per i regali di questi giorni, passo ora a farti i miei MIGLIORI AUGURI di Buon Natale ... un abbraccio ^______________^

Peppe ha detto...

________________✰
________________┬
_______________/☉λ
______________/.☉§λ
_____________/_**°-λ
____________/-.o?.*.λ
___________/._,~'§.* λ
__________ /.".+.+-°-.λ
__________/.§o.~.s.o§.-λ
_________/._§-#.*m.§.~§_λ
_________/§.-#.*.m.§.~,.§λ
________/*§._§-#*m.#.~§~'oλ
_______/"§. +.*.§.s+-§-#.*.λ
______/-§°*+°-§-°+*°--§°*+°-λ
_____/-§°*+°-§-°+*°§-§°*+°-§oλ
____/-§°*+°--°+*°§-.-§°*+°-o.§λ
____/-§°*+°-§+*°§--§°*+°-§o§-°+λ
____`--...__...-'-......___ . - '
Buon Natale a te ed ai tuoi cari di vero cuore!

Aly ha detto...

Ciao!! auguroni di buon natale!!!^^

Ale ha detto...

Buon Natale

ASTERIX ha detto...

Con la slitta l'uomo rosso fà traversi a più non posso, monta blisten con l'assetto e lo scarico diretto, con il cambio sequenziale porta a tutti BUON NATALE!

silvio ha detto...

Raimondo, auguroni di buon Natale!

Pino Amoruso ha detto...

Un passaggio veloce per augurarti un felice 2009 :)

Ale ha detto...

ciao raimondo..a quando un nuovo post?
ti faccio gli auguri di buon anno

ASTERIX ha detto...

Il futuro appartiene a coloro che credono alla bellezza dei propri sogni. Possa il tuo nuovo anno portarti nuovi bellissimi sogni e tante concrete soddisfazioni.Paolo
bestar,danilo,alberto,nicola ,lory.

Anto e Paolo ha detto...

Buon 2009! C'è un premio x te da me!!!!^_________^

Aly ha detto...

Ciao Raimondo! quando l'adsl tornerà sano :P fai un salto sul mio blog, c'è un premio x te^^

Sergio ha detto...

Salve Raimondo!
Quando riprenderai fai un fischio che ti rimetterò sul blogroll.
Saluti

Sergio

Vincenzo ha detto...

E' vero c'è tanto bisogno di investire risorse nel nostro paese ma purtroppo ad ogni inizio di governo la scuola è sempre l'argomento preferito su cui fare tagli, e rendere inservibile alla collettività, anzi talvolta letale come appunto hai fatto notare.
Permettimi una domanda: qual'è la norma che fa aumentare lo stipendio ai prof. di religione? Il fatto che non siano suscettibili di riforme governative è vero, il loro stipendio rimane invariato ma viene sempre erogato dallo Stato. Mica sono fessi quelli? Lo Stato paga e i prelati delegano cattedre ma che io sappia l'aumento dello stipendio è identico a quello di tutti gli altri insegnanti statali. Altra cosa è poi appartenere a quel rango di privilegiati clericali, a quella stratificata oligarchia di potere occulto che fa di tutto ma mai alla luce del sole. Per insegnare la religione cattolica in Italia oggi devi essere un affiliato del clan, altrimenti sei fuori. Se non è mafia questa come la chiameresti tu? Ciao ciao

Gianluca Pistore ha detto...

OFF TOPIC:
Ciao, ti ho dedicato il premio Dardos:
Questo premio è destinato a chi, con il suo blog, "ha dimostrato impegno nel trasmettere valori culturali, etici, letterari o personali".

ti aspetto su:
http://www.gianlucapistore.com/2009/02/il-blog-e-stato-premiato-grazie-mille.html

oppure direttamente su www.gianlucapistore.com

Un saluto ed a presto!

Melina2811 ha detto...

Ciao, sono stata un pò assente... o meglio meno presente. Stò facendo un giretto per lasciare i miei saluti a tutti gli amici del blog e spero di poter trovare più tempo da poter dedicare a voi e al mio blog prima che inizi la stagione vera e propria da mare. Poi infatti sarò nuovamente assente. Ciao a tutti da Maria.

Pino Amoruso ha detto...

Ehi Raimondo tutto bene?
Fateci sapere qualcosa :)

DNAcinema ha detto...

ciao! ha aperto i battenti il nuovo portale di cinema direttamente dagli studios di Cinecittà. News, recensioni, anteprime, foto, video e tanto altro ancora; e se vuoi collaborare con noi scrivendo recensioni scrivici @ dnacinema@yahoo.it http://dnacinema.blogspot.com/ P.S. Complimenti per il blog, ottimo lavoro! (saresti daccordo per un'affiliazione? ci terrei particolarmente...) A presto! Lorenzo

Danx ha detto...

Rai, ma quale civiltà?
Gesu predicava una cosa, la Chiesa sfruttano il loro Cristo, questo "profeta", per avere controllo sulle masse, i politici ci marciano e la gente si comporta come ha sempre fatto: con estremo egoismo e menefreghismo
E, a parte ciò, è solo grazie ai non credenti illuministi se siamo liberi dal potere temporale della Chiesa e dalle sue orribili leggi e punizioni!
W LA LIBERTA, CROCI SOLO IN CASA!