Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

20 aprile 2010

Nucleare, per l'Enel le scorie sono un problema trascurabile



Il nucleare non mi preoccupa. Mi baso sull’esperienza di tanti Paesi che usano da sempre questa fonte, sui fatti scientifici che ne comprovano l’assoluta sicurezza”. Così Fulvio Conti, amministratore delegato dell‘Enel, in un faccia a faccia con Giovanni Minoli per Rai Educational che andrà in onda mercoledì 21 aprile su Rai Due. “Per essere prudenti - sottolinea - la prima centrale sarà in grado di produrre energia diciamo a partire dall’ inizio del 2020“. Per quanto riguarda la localizzazione degli impianti, Conti sottolinea: “aree adatte ce ne sono e comunque teniamo conto che, anche in situazioni di estrema sismicità, come ad esempio in Giappone, è provato che le moderne centrali nucleari vengono costruite con criteri così rigorosi che possono resistere a qualsiasi tipo di scossa. Siamo in presenza di un percorso definito. Ci aspettiamo che l’Agenzia per la sicurezza, elemento fondamentale per portare avanti il programma nucleare italiano, venga costituita entro breve: all’inizio del 2011 arriverà l’approvazione del progetto; nel 2013 l’apertura del cantiere; tra il 2019 e il 2020, l’entrata in esercizio della prima centrale. E conclude: “Da quel momento ogni 18 mesi saremo in condizioni di aprire una nuova centrale. Per essere prudenti questa centrale sarà in grado di produrre energia diciamo a partire dall’inizio del 2020″. Quanto allo smaltimento delle scorie Conti lo definisce un problema “trascurabile. Una centrale come quella che vogliamo fabbricare e costruire qui in Italia - spiega - ci mette sette anni di funzionamento per riempire un container di scorie, di rifiuti potenzialmente radioattivi. E’ un problema assolutamente gestibile“. Mentre sul timore diffuso che le centrali nucleari, nel loro normale funzionamento siano un pericolo per la salute di chi vive vicino, Conti dichiara: “Depositi e centrali sono luoghi molto controllati e sorvegliati; costruiti per non avere alcun impatto sulla salute e sull’ambiente”. (Copyright APCOM)

fonte: 9online

---


---

2 commenti:

Danx ha detto...

La mafia del sistema!

Niente Barriere ha detto...

se ci riescono ... e mi sa che ci riescono ... (useranno in massa la tv a sciroppare gli italiani) Spenderanno una montagna di soldi inutili e la gran parte saranno soldi pubblici ovvero di noi tutti!
Se poi vediamo che la tecnologia e il modello nucleare usato .. è quello francese, sappiate che i francesi con le scorie ci fanno le strade e i palazzi ... e si stanno ammalando in massa di cancro e leucemie, bisogna divulgare queste verità che sono stra-vere!!!
lo scandalo della francia contaminata http://raimondoorru.blogspot.com/2010/01/nucleare-lareva-sul-banco-dei-imputati.html