Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

12 febbraio 2015

SLA, contro i tagli confermato lo sciopero della fame


Aggiornamento 18/02/2015 17:43 - Manifestazione dei malati di Sla e dei disabili gravi verso una svolta: l'assessore regionale alla Sanità, Luigi Arru, ha incontrato in via Roma sotto i gazebo i protagonisti della partecipata protesta.
E ora ha convocato una riunione con Salvatore Usala, il segretario del Comitato 16 novembre, e con una delegazione di manifestanti per scendere nei dettagli.
Non si è sottratto a domande e richieste, l'assessore, che ha ricordato le ultime mosse dell'esecutivo: l'emendamento di Giunta e maggioranza da 43 milioni di euro, fondi che servono a finanziare il comparto del sociale, tra cui la legge 162 sui malati non autosufficienti, il Progetto "Ritornare a casa" e le leggi di settore.
Con il fondo riportato a 242 milioni di euro dai 199 inizialmente previsti. E ha anticipato che la Giunta sta predisponendo una nuova delibera per i piani personalizzato in scadenza il prossimo 28 febbraio. Arru ha parlato anche della situazione dei caregivers, gli assistenti dei disabili. "Prima di tutto - ha detto l'assessore - dobbiamo puntare alla qualità".

Poi il trasferimento negli uffici dell'assessorato: l'incontro è ancora in corso. Se le risposte di Arru dovessero essere ritenute soddisfacenti, Usala e gli altri malati potrebbero decidere di sospendere la protesta. Ma i manifestanti chiedono impegni scritti. (ANSA).
---
 Aggiornamento 17/02/2015 18:35 - Con un emendamento da 43 milioni di euro che sarà presentato in Aula per la Finanziaria 2015 la Giunta regionale ripristina il fondo per la non autosufficienza che passa così da 199 milioni a 242. Lo ha annunciato il presidente della Regione Francesco Pigliaru insieme agli assessori del Bilancio Raffaele Paci e della Sanità Luigi Arru, in una conferenza stampa. Gli ammalati di Sla però non si fidano e il Comitato 16 novembre onlus conferma per domani mattina, a partire dalle 10.30, il presidio con sciopero della fame davanti all’Assessorato regionale della Sanità, in via Roma a Cagliari.

---

12/02/2015 11:01
Non è la prima volta che su Niente Barriere ci occupiamo delle lotte di soppravvivenza degli ammalati di SLA. Da anni questi combattono coraggiosamente, a rischio della loro vita, per far valere i propri diritti ad essere assistiti e accuditi al meglio dai loro familiari. Salvatore Usala ancora una volta è il portavoce di circa 50 ammalati di Sla sardi, oltre a varie persone affette da altre patologie gravi, i quali hanno confermato di far partire lo sciopero della fame dal 18 febbraio 2015.
Sciopero della fame e presidio permanente davanti all'Assessorato della Sanità di Cagliari, per protestare contro i tagli della Finanziaria della Regione Sardegna relativo al Fondo per la non autosufficienza.
Una decisione ribadita da Salvatore Usala, fondatore del Comitato 16 Novembre nonostante l'impegno preso in prima persona dall'Assessore della Sanità Luigi Arru, il quale ha promesso che non ci saranno tagli al Fondo per non autosufficienza. Vi terremo informati degli sviluppi di questa vicenda ...

Nessun commento: