Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

07 giugno 2010

Ritrovato Luca, il bambino rapito a Nocera ^-^

Questo post è stato modificato dopo la sua prima stesura.

ore 00:10
RaiNews24 ha appena lanciato la notizia
che il piccolo Luca è stato ritrovato.
Inoltre pare che sia stata arrestata una donna.
Bene, molto bene sono felice!!!!

Ecco la notizia battuta dall'agenzia Ansa

---

Oggi sono rimasto scioccato dalla notizia che un bambino appena nato è stato rapito nell'ospedale di Nocera. A quanto pare una ragazza, camuffata da infermiera, è entrata in ospedale, e si è portata via, indisturbata, il piccolo Luca, di sole 3 ore di vita. Pazzesco!!

I genitori hanno lanciato un appello a tutte le persone di buona volontà, affinché si possa trovare quanto prima il piccolo Luca. Pubblico la foto del bambino nella speranza che questo aiuti i suoi genitori a riabbracciarlo quanto prima. Memorizzate questo viso.


foto dal sito Chi l'ha Visto?


Ecco invece l'identikit della donna che ha rapito il piccolo Luca:

foto dal sito Chi l'ha Visto?


Pensate che sono oltre 1000 (mille) i minori scomparsi in Italia nel 2009. Dal 1 gennaio al 4 marzo le segnalazioni sono gia state 222. (Fonte Ansa)


Visitate anche il sito

---

Infine faccio un appello a tutti i visitatori del Blog e a tutti gli amici Blogger,
Diffondete e Aderite a questa protesta


8 commenti:

nonno - enio ha detto...

dal telegiornale delle otto sembravano l'avessero trovato!

Niente Barriere ha detto...

ore 00:10 RaiNews24 ha appena lanciato la notizia che il piccolo Luca è stato ritrovato. Inoltre pare che sia stata arrestata una donna. Bene, molto bene!!!!

Angie ha detto...

vedi, caro Niente Barriere, non voglio fare polemiche (su fatti del genere, poi, è veramente alto il numero di bambini scomparsi!) ma quello che mi da fastidio è che si criminalizzano subito gli stranieri: il padre, un sottufficiale dell’esercito di ritorno da una missione, ha lanciato quest'appello:
"Lascialo a chiunque in Italia";
le forze dell'ordine dicevano di essere a caccia di una Fiat Punto di colore verde con due donne rom a bordo (deviando l'opinione pubblica), mentre allo stesso tempo si fanno delle (non)politiche sociali di sgombero dei rom sottraendo i loro bambini per metterli in istituti;
la rapitrice è italianissima, e veramente infermiera perchè riconosciuta da un medico - e anche se con problemi, sapeva come trattare il piccolo, essendosi premunita di latte artificiale, quindi significa che non è stata colta da raptus;
con tutto il rispetto per un'associazione come "Troviamo i bambini", però, anche loro mi sembrano prevenuti... e, secondo me, mal ripongono la loro fiducia nei rappresentanti delle istituzioni!

Niente Barriere ha detto...

Ciao Angie io ho sentito e letto subito che era un infermiera o presunta tale, italianissima (la madre e la zia l'hanno vista e ci hanno parlato). Se tu hai sentito o letto il contrario dovresti denunciare la fonte (sono daccordo sul voluto scaccallaggio contro l'extracomunitario voluto dai piduisti leghisti).
Poi ti rispondo su quel sito, lo conosco oramai da tanti anni. Su Troviamo i Bambini si vede bene e chiaramente che in quei 1000 bambini scomparsi la maggior parte (la stragrande maggioranza) è straniera (ecco forse perché i media non ne parlano), e molto probabilmente, zingara (qualche anno fa arrestarono a Nocera alcuni zingari per un traffico illecito di, attenzione, solo bambini rom!

Certo che la cifra 1000 bambini è qualcosa di incredibile, pazzesco. Sottolineo che i dati sono in costante aumento.

@enio ha detto...

la cosa bella è che il bambino sta bene ed è tornato sano e salvo dalla madre!Deve ancora aprire gli occhietti e fare la prima poppata e già ha una sua storia da raccontare.In questo caso un bravi alle forze dell'ordine, spesso maltrattate oggigiorno!

Niente Barriere ha detto...

Hai proprio ragione Enio, mi associo ai complimenti alle forze dell'ordine!

Ernest ha detto...

una cosa orribile e sono davvero felice per quella famiglia.
Il dato dei bambini scomparsi è davvero inquietante.
Sul resto concordo con Angie, il razzismo che ormai attanaglia il nostro paese porta l'informazione ma soprattutto la gente a pensare subito agli stranieri e a comportarsi a seconda della razza di chi compie il reato... cito ad esempio in sondaggio che ho letto sul un altro blog che il 45% degli intervistati perdonerebbe la donna.
Pensiamo solo se a commettere un atto del genere fosse stato uno straniero.
Comunque finisco il commento ribandendo che sono davvero felice per quella famiglia e quel bambino e mi unisco ai complimenti per coloro che si sono occupati di questo caso
un saluto

Niente Barriere ha detto...

Andiamoci piano a scrivere di depenalizzare i reati se questi sono commessi da italiani, potrebbe leggerci un ometto lombardo un po stempiato piccolino ma miliardario etc etc magari vi ruba l'idea e la mette in pratica dall'oggi al domani per legge LOL O_O