Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

09 giugno 2010

Dominio Internet, a sorpresa l'Italia si piazza al quarto posto


Agli italiani internet piace sempre di più, al punto che molti dei navigatori della nostra nazione, posseggono un proprio sito internet. A rivelarlo è una ricerca eseguita dall'Internet Systems Consortium, che dimostra che il nostro Paese si piazza, a sorpresa, al quarto posto (con 22,8 milioni di siti che hanno per finale il .it) nella classifica dei domini web. Per chi non lo sapesse i domini web sono le ultime due o tre lettere (precedute sempre dal punto) di un indirizzo internet (ad es. nel mio indirizzo, il dominio è quello in grassetto http://www.raimondoorru.blogspot.com). Il dominio è un codice che può indicare la provenienza geografica di un sito, e può a sua volta contenere delle informazioni specifiche ai contenuti del sito che stiamo andando a visitare (ad esempio .gov (governativo) o .edu (educazione)).

Su Internet ci sono 758 milioni di siti. I due domini più usati (insieme circa 400 milioni) sono il .net (264 milioni) e il .com (147 milioni). Questi due tipi di domini, sommandoli, rappresentano la metà della cifra totale, e non avendo un codice di nazione, vengono scelti dalla maggior parte degli utenti di tutte le nazioni, per questo che vengono chiamati domini internazionali. Nella classifica al terzo posto troviamo il .jp giapponese (54 milioni). Dopo di noi segue la Germania (21 milioni di .de), il Brasile (18 milioni di .br), la Cina e la Francia (15 milioni di .cn e .fr). Il .uk britannico è al sedicesimo posto, mentre il .us americano è al quarantesimo posto. A fondo classifica troviamo l'Iraq (251esimo) e sono appena 3 i domini della Somalia e della Nord Corea.

In Italia le connessioni Internet sono all'incirca 30 milioni. Aver quasi 23 milioni di domini... per me questo rappresenta un segnale, più di uno in realtà, estremamente interessante... Statene certi che questi dati sono stati tempestivamente letti da chi da anni sta cercando di controllare e mettere un bavaglio alla Rete Italiana.

8 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Beh il mio sito ha il dominio registrato oltre al marchio Rockpoeta. D'altronde é una necessità anche oltre che un piccolo piacere.

PS:non trovo la tua mail, scrivimi tu se puoi così approfondiamo cosa si può fare in base alla tua disponibilità che ringrazio tantissimo, espressa da me commentando il mio ultimo post.

Grazie ed a presto!
Daniele

Niente Barriere ha detto...

Il tuo caso Daniele è diverso, tu sei un artista, un poeta, e dunque devi giustamente difendere le tue poesie dai ... copioni LOOL

Ok grazie dell'informazione ci sentiamo via mail

nonno - enio ha detto...

Ho un sito anch'io che coltivo e aggiorno da 10 anni e in più gestisco due blog sulla mia città

Niente Barriere ha detto...

Complimenti Enio!!

Maraptica ha detto...

I numeri parlano chiaro. Sono numeri "grossi", non più "trascurabili". Forse questo rimane l'unico mezzo per mantenere viva una coscienza collettiva che non vuole "aderire" all'informazione rimasta. Io, di mio, curo solo quel piccolo blog multitema, che non è molto... ma meglio di nulla. Un saluto

Niente Barriere ha detto...

Hai un Blog molto bello e interessante Maraptica, ti pare poco?

un saluto

Ernest ha detto...

ciao
e non è un caso che il caimano voglia mettere le mani sulla rete!!!
un saluto

Niente Barriere ha detto...

non solo il cainano... ernest. La rete da fastidio a tutti i partiti, ai giornalisti e naturalmente alle altre lobbies finanziarie e bancarie