Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

24 giugno 2010

La Gelmini, il Berlusconismo nelle Scuole e nella Cultura


Recentemente il Ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini ha proposto di contianuare a promuovere "il berlusconismo" nelle scuole e nella cultura ...

"Proporre il berlusconismo, una conquista del Paese che vogliamo difendere non solo all’interno del Pdl ma anche in un ambito culturale in cui vige l’egemonia della sinistra, che pensa che il centrodestra sia privo di identità culturale. Invece il berlusconismo ha cambiato la politica e il Paese, richiamandosi alla rappresentanza popolare, alla chiarezza dei programmi e del linguaggio, al legame con gli elettori. Non è qualcosa da mettere tra parentesi, come vorrebbe la sinistra che propaga la sua retorica del pessimismo. Ma proprio perché è un momento di crisi e di difficoltà non si può diffondere sfiducia ma è necessario puntare sull’ottimismo della volontà." Fonte

"....è un figlio del popolo venuto dalla miseria. E’ l’uomo più grande e più buono del mondo. Egli in un decennio ha fatto diventare l’Italia la prima nazione del mondo"
(“Libro Fascista del Balilla“, Vincenzo Meletti, adottato nelle scuole nel ‘34) Fonte


Sono certo che una persona che conosco .... se dovesse vedere questo video o ascoltare questa "canzone" .... si compiacerà ....



Quelli riportati in questo post sono alcuni esempi, gli ennesimi, di come è radicalmente cambiata la società italiana in questi anni. Un mix di volgarità e ignoranza preoccupante, che purtroppo è ben lontana nell'essere arrestata.

ps. Ogni volta che mi occupo di queste cose c'è il rischio di prendere un ulcera dal nervoso .... ho la certezza che ai più tutto questo entra in un orecchio ... ed esce dall'altro ...


5 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Non trovo le parole giuste e civili per commentare il Gelmini pensiero.
Davvero rischiamo di diventare come la Corea del Nord...

Alessandro Cavalotti ha detto...

Non riesco più a commentare...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

E' clamoroso!!!!! Dicono queste cose con totale normalità e la cosa pazzesca é che vengono riportate da quotidiani che le scrivono compiaciuti e non indignati

Miryam ha detto...

La cosa che mi lascia completamente allucinata è che, ormai, non temono neanche più il passaggio di certi concetti.
15 anni di berluscolandia hanno devastato il cervello a moltissimi italiani ...loro questo lo hanno capito benissimo.
E lo scempio continua senza vergogna.
A volte non riesco neanche più a leggerle certe "schifezze", leggo i primi righi, mi rendo conto dove si va e chiudo per il benessere del mio stomaco.
Ci vorrebbe una vera rivoluzione delle coscienze.
La cosa fondamentale sarebbe togliergli la tv pubblica dalle mani. Con quella (i tg specialmente)fa passare solo ciò che gli fa comodo. Ciao!

nico ha detto...

ahahaahha roba da matti, eh raimondo? fra l'altro anche i temi dati quest'anno alla maturità confermano la grossa voglia di insersi, e inserircelo in quel posto, non solo nel comando (guida non rende) del nostro povero paese, ma anche nelle teste delle persone. io qui sono un po' più ottimista, almeno le nostre teste, di "quelli come noi" (cit. Lolli), non se le prenderanno! a presto rai