Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

12 agosto 2011

Scienziati del MIT, hanno prodotto un nuovo farmaco per curare tutte le infezioni virali


Scienziati del MIT, hanno prodotto un nuovo farmaco per curare tutte le infezioni virali. L'annuncio pubblicato il 27 luglio 2011 sulla rivista scientifica PLoS One.

Per molti decenni, i medici hanno utilizzato gli antibiotici per uccidere i batteri infettanti. Tuttavia, il campo della medicina è stato carente di uno strumento altrettanto efficace per combattere le infezioni virali. Ora, gli esperti del MIT, propongono un nuovo tipo di farmaco che fa proprio questo.
Agenti virali sono responsabili per innescare una serie di condizioni mediche spiacevoli e potenzialmente letali, quali ad esempio l'influenza, il raffreddore, le febbri emorragiche, l'Ebola e anche certe forme di cancro.
Combattere questi virus si sta rivelando estremamente difficile, i medici si sono lamentati del fatto che in questo periodo non hanno a disposizione medicinali potenti in grado di far fronte alle infezioni virali.
La risposta confortante è arrivata dai ricercatori del MIT del Lincoln Laboratory. Hanno affermato che sono riusciti a sintetizzare un nuovo farmaco a largo spettro, in grado d'identificare e intervenire solo sulle cellule umane che sono state infettate.
L'eccezionalità di questo farmaco è che funziona in modo selettivo sulle cellule infette, nel senso che non procura danni rilevanti al tessuto sano circostante. I dettagli dello studio sono stati pubblicati il 27 luglio 2011 sulle pagine della rivista scientifica PLoS One.
I ricercatori durante i primi esperimenti condotti presso il MIT, hanno verificato l'efficacia del medicinale, dimostratosi idoneo per curare una serie di quindici virus, selezionati tra i rinovirus che causano il raffreddore, l'influenza H1N1, un virus allo stomaco, un virus della poliomielite, la febbre dengue e altri tipi di febbre emorragica.
Todd Rider, scienziato, ha inventato la nuova tecnologia, responsabile dello staff di ricercatori del Chemical Lincoln Laboratory, esperti del MIT (Wick Scott, Cristina Zook, Tara Boettcher, Jennifer Pancoast e Benjamin Zusman), ha detto:
"In teoria, il nuovo medicinale dovrebbe funzionare contro tutti i virus. L'azione del farmaco è abbastanza semplice, è stato progettato per scovare le tracce chimiche di un tipo molto specifico d’acido ribonucleico (RNA), che è prodotto solo nelle cellule che sono state infettate da agenti virali. Ciò elimina effetti collaterali del farmaco perché il rischio di colpire le cellule sane del corpo è quasi azzerato.
Agenti infettivi come la sindrome respiratoria acuta severa (SARS) apparsa nel 2003, potrebbe essere contrastata con il nuovo farmaco ad ampio spettro".
Il lavoro è stato finanziato dall'Istituto Nazionale d’Allergologia e Malattie Infettive e il Centro New England Regionale d’Eccellenza per la biodifesa Emerging Infectious Diseases.

fonte virtualblog

ASCOLTA IL POST

Nessun commento: