Profughi, tornano dalla Germania. L’Italia gli aveva dato 500 euro per andar via


Li avevamo mandati in Germania dando loro 500 euro a testa per risolvere l’emergenza profughi seguita alla guerra in Libia, adesso ce li riprendiamo gratis.
Enrico Letta avrebbe dato la sua disponibilità a riprendersi indietro i profughi africani partiti nel mese di marzo dal nostro Paese verso la Germania. La notizia è riportata dal settimanale Bild che rifersice una dichiarazione del portavoce dle ministero degli Interni tedesco: “Abbiamo la promessa che l’Italia si riprenderà i profughi”. A partire dal primo marzo ai profughi che hanno lasciato i centri di accoglienza è stato dato un contributo di 500 euro, un titolo di viaggio equipollente al passaporto e il permesso di soggiorno per motivi umanitari. Il documento permette agli stranieri di spostarsi anche in altri Paesi europei dell’area Schengen, ma solo per tre mesi. Ecco quindi che i migranti tornano in Italia.

Le polemiche – Gli immigrari sono circa un migliaio e si trovano tra Amburgo eMonaco di Baviera. I migranti torneranno in aereo perché come scrive Bild, “in caso di ritorno in bus o in treno c’è il rischio che scendano lungo il percorso” ed è quasi certo che sarà il Paese ospitante ad accollarsi il prezzo del biglietto,. Il settimanale tedesco è durissimo con l’Italia (un attacco che arriva dopo quello del Commissario europeo della Cdu che ha definito il nostro Paese ingovernabile come la Bulgaria e la Romania), viene riportato il commento di Joachin Herrmann (Csu): “Il comportamento del governo italiano è sfacciato” e poi ci sono le dichiarazioni di un profugo nigeriano che, prima di arrivare ad Amburgo, era stato ospite in un centro di accoglienza in Basilicata. “Quando il centro venne chiuso – mi sono stati dati 500 euro per andare in un altro Paese”.

Fonte: liberoquotidiano.it

Commenti