Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

09 ottobre 2011

Facebook non passerà i nostri dati a Google violando la nostra privacy. Occhio alla bufala!

Da un paio di giorni su Facebook si sta diffondendo come una macchia d’olio, una "Catena di San Antonio" contenente il seguente messaggio:



"FB è cambiato!Tutti i commenti,cliccare su "Mi piace"ecc..sono ora disponibili su google!Per favore: Muovete il mouse sopra il mio nome,aspettate di vedere la piccola finestra visualizzata,spostare il mouse su "aggiornamenti attivata"e deselezionare "Commenti a Mi piace".Su richiesta farò lo stesso per voi!Così i nostri commenti sui nostri amici e le famiglie non saranno resi pubblici!Grazie!Copiate questo nel vs stato se non volete che ogni vs movimento sia visibile a tutti nel menu a destra!Alla faccia della privacy. GRAZIE"
Un messaggio che viene postato da diversi utenti, che informano in buona fede altri utenti sul rischio di violazione della propria privacy sui commenti che possono essere facilmente visualizzati sul motore di ricerca di Google. Sappiate che il messaggio che sta spaventando tutto il popolo di Facebook è semplicemente l'ennesima bufala che tenta di ingannare gli utenti.

Bastava notare le caratteristiche grafiche che presenta il seguente messaggio:
  • Molti punti esclamativi. 
  • Testo confusionario.
  • Invito a condividere sulle bacheche degli altri utenti.

Altri due accorgimenti che si possono fare:

"Convincerci che i nostri "mi piace" e i nostri commenti, con la nuova versione di Facebook saranno pubblicati sul motore di ricerca di Google."


Nettamente Falso!!! La grande rivalità tra Google e Facebook nasce proprio dalla decisione di Zuckerberg di non permettere a nessuno di entrare nelle azioni dei suoi utenti e di certo questo permesso non sarebbe mai accordato al rivale Google, che ha recentemente fondato Google Plus.

"Riguarda la procedura:Deselezionare"Commenti a mi piace" nel menù a tendina che compare cliccando sul pulsante "Aggiornamenti attivati”
Nettamente Falso!!! Questa procedura ti impedirà solamente di ricevere una notifica su un eventuale commento ad un link dove hai cliccato like, eliminando così una delle funzioni principali che permette di interagire sul social network."

Attenzione quindi ai falsi allarmismi, Mark Zuckerberg  sicuramente non si trova al primo posto riguardo la tutela della tua privacy ma di certo non regala i tuoi dati a Google.

Un Saluto da Salvatore Falletta e mi raccomando occhio alla BUFALA :)

Consigliamo la lettura dei seguenti post:
La truffa delle pagine fantasma di Facebook e come rimediare
Disattiva la sidebar della chat di Facebook
Facebook impazzito per chi ha installato Unfriend Finder

2 commenti:

mary ha detto...

se è davvero una bufala come dite allora xkè i miei commenti sono pubblici su google? nonostante io abbia l'account visibile solo per gli amici degli amici, quindi altri estranei non dovrebbero vedere ke esisto..
vi kiedo gentilmente allora come fare xrisolvere il problema grazieeee

SuxSayrus ha detto...

Consiglio di eseguire questi passaggi: Cliccate su “Account” in alto a destra, dopodiché “Impostazioni della privacy”. (Se avete il nuovo profilo, quello con il diario, cliccate sulla freccina accanto a “Home” sempre in alto a destra per trovare “Impostazioni della privacy”)
Sotto “Controlla la tua privacy predefinita” consiglio caldamente di selezionare “Amici”.
Sotto “Connessione da parte tua” cliccate su “Modifica Impostazioni”.
Scegliete le impostazioni che più vi aggradano. Io consiglio, dall’alto verso il basso: Tutti, Tutti, Amici, Amici, Amici. Cliccate su Fine.
Sotto “Funzionamento dei Tag” cliccate su “Modifica Impostazioni”.
Le prime due opzioni permettono di richiedere il vostro consenso quando un amico vi tagga in foto o post. Io consiglio di attivarle. In “Visibilità massima sul profilo dei post in cui sei taggato aggiunti al tuo profilo” mettete Amici, le ultime due impostazioni sono a vostro piacimento. Cliccate su Fine.
Cliccate su “Modifica impostazioni” sotto “Applicazioni e siti Web”.
Cliccate sul primo pulsante “Modifica impostazioni”.
Per ogni applicazione, cliccate su “Modifica” e selezionate Amici o Amici di Amici in “Privacy attività applicazioni”. Ribadisco che dovete farlo per ogni applicazione installata. La scelta tra le due opzioni è a vostra discrezione: se giocate tipo a Farmville o Sims Social può farvi comodo mettere Amici di Amici, ma solo nelle impostazioni di questi giochi. Cliccate su Chiudi e tornate indietro.
La voce “Modo in cui le persone condividono le tue informazioni con le applicazioni che usano” è abbastanza particolare. Cliccando su “Modifica impostazioni” potrete scegliere quali informazioni su di voi trasmettono i vostri amici alle applicazioni che loro usano. Di nuovo, a meno che non siate patiti dei social game, deselezionate le opzioni più critiche (a nessuna applicazione “utile” interessa sapere chi sono i vostri familiari). Cliccate su “Salva modifiche”.
La voce “Personalizzazione istantanea” non è poi così importante, dato che riguarda solo ed esclusivamente alcuni siti come Bing. La prima volta che accederete a questi siti col vostro nome utente/password di Facebook potrete scegliere le varie impostazioni, ma se al momento non avete ancora visitato siti del genere l’opzione è disabilitata di default.
Cliccate su “Modifica impostazioni” vicino a “Ricerca pubblica” e deselezionate la casella “Consenti la ricerca pubblica”. La responsabile della reperibilità delle vostre informazioni su Google è proprio quest’opzione. Cliccate su “Torna alle applicazioni”, poi su “Torna alla privacy”.
Cliccate su “Gestisci la visibilità dei vecchi post” e cliccate su “Solo vecchi post”, poi infine su Conferma. Così facendo modificherete la visibilità di OGNI contenuto da “Pubblica” a “Amici”, evitando quindi che sconosciuti (o Google) possano leggere post magari di qualche anno fa che non vi eravate accorti di condividere pubblicamente.
Cordiali saluti da Salvatore Falletta e buon fine settimana :)