Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

01 aprile 2012

Comprare un pezzo di terra e ritirarsi

GUARDA IL VIDEO


di Enzo Di Frenna -

La crisi economica è strutturale. E’ una crisi del sistema e della sua struttura. Banche, lobby finanziare e multinazionali governano il mondo e sono drogati di potere. Sono impazziti e fuori controllo. Inseguono il dominio totale che non potranno mai avere. Una parte dell’umanità, il 99 per cento, subisce la crisi. Una piccola parte, l’1 per cento, se ne avvantaggia e concentra nelle proprie mani la ricchezza mondiale. Anche un deficiente si rendere conto che non può continuare a lungo così. E infatti, i Signori della Finanza non sono deficienti, ma peggio, sono corpi senz’anima, scollegati del tutto dalla loro scintilla interiore, in preda alle più tremende forze oscure che governano i loro cervelli. Non si rendono neppure conto che il crollo del sistema significa il crollo anche del loro mondo. Alcuni di loro, ne sono convinto, lo sanno e si sono costruiti bunker segreti dove hanno ammassato le loro ricchezze in caso di collasso della società. Nei ghiacci del polo nord hanno costruito una banca dei semi per affrontare un dopo-catastrofe!

La crisi dei debiti sovrani non si risolverà. La banche hanno costruito il loro business proprio sul debito, che vendono per far soldi. E’ loro interesse indebitare gli Stati. Quindi i cittadini. Può durare a lungo questa follia? Non credo.

Vado scrivendo spesso che bisogna ritirarsi. Comprare un pezzo di terra, abbandonare le città, seminare un orto, essere autonomi con l’energia solare, vivere con poco. Io mi sto muovendo in questa direzione. Vivo già in campagna da dieci anni,ma sto cercando un luogo ancora più isolato a contatto con colline e boschi. Non sono il solo che sta facendo questa scelta. Nel video sopra i GAT (Gruppo acquisti terreni) raccoglie cittadini che si ritirano in campagna, lavorano la terra, si riappropriano della loro sovranità alimentare ed economica, riscoprono i ritmi lenti. Ascoltate le persone intervistate. E fateci un pensierino anche voi, se potete.

La versione integrale di questo articolo è presente sul sito

Redatto da Raimondo Orrù per Niente Barriere

SEGUICI SU FACEBOOK! 

Nessun commento: