Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

02 maggio 2011

L'Enel respinge le critiche e va avanti sul nucleare

(foto di Un Record Di Firme Per Fermare Il Nucleare PETIZIONE)

Già in passato l'Enel aveva avuto la faccia tosta di negare che le scorie nucleari fossero un grande problema. Ora a distanza di un anno, l'amministratore delegato Fulvio Conti della medesima compagnia, rilancia sul nucleare: "Proseguiamo con il progetto atomico". Una dichiarazione che toglie dunque qualsiasi dubbio sul fatto che l'Enel non voglia minimamente mollare l'osso di questo losco affare miliardario (per loro).

La dichiarazione di Conti è stata fatta ieri durante l'assemblea dei soci. Un'assemblea che si è svolta blindata. Due camionette della polizia, una dei carabinieri e una trentina di addetti alla security, a sorvegliare che tutto di svolgesse senza problemi. Infatti, davanti all'ingresso dove si svolgeva la riunione, erano presenti una cinquantina di attivisti anti-nucleare (Cobas, Greenpeace e alcuni elementi del Comitato Referendario).

Fulvio Conti al termine della riunione si è fermato a parlare con i giornalisti, e rispondendo alle domande è stato molto chiaro quando ha parlato dei problemi energetici dell'Italia, accusando senza mezzi termini  “il pregiudizio ambientalista e l’atarassia amministrativa”. 

Consigliamo a l'Enel per il futuro di farsi uno Stato tutto suo, e di chiamarlo per l'appunto Enel. Cosi finalmente la pianterà di fare il buono e il cattivo tempo, in barba ad uno Stato di Diritto e alla Democrazia espressa dal Popolo.

Quasi quasi ci viene voglia di scrivere di cambiare compagnia elettrica ....

4 commenti:

Inneres Auge ha detto...

L'ENEL fa gli interessi di una lobby: di cosa ci stupiamo?

calendula ha detto...

e va bene l'enel ma quando parlano certe persone che non ne sanno una mazza e dicono che sono favorevoli al nucleare... io mi spavento sul serio...

@enio ha detto...

la costruzione delle centrali e solo rinviata di qualche anno. Adesso fanno saltare il referendum, poi si ripresenteranno se le cose nel frattempo non cambieranno radicalmente.

Niente Barriere ha detto...

@Inneres L'Enel è una lobby certo, e cm tutte le lobby sfruttano la politica a loro vantaggio. Ma delle politiche di questa lobby e in particolare sul nucleare la gente è daccordo? Al momento no, e dunque volendo per la lobby ce la legge del contrappasso: scegliersi un'altra compagnia elettrica ...

@calendula sono servi delle lobby, disposti a giurare il falso e a vendersi la propria madre

@enio vediamo cosa dice la consulta, se saltano i referendum i nostri politica in particolare la maggioranza vivrà giorni difficili