Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

13 settembre 2011

Glen House, il dottore che scala le montagne in carrozina

(Dott. Glen House)
Lo scalatore di montagne che va in carrozzina. 

Un disabile americano salirà su una cima di oltre 4 mila metri sulla sua sedia a rotelle.

Un uomo in carrozzina scalerà una delle montagne più famose del Colorado. Pikes Peak è una nota cima delle Montagne Rocciose, e questo weekend sarà la sede di un evento fuori dal comune. Glen House, un medico che da molti anni è paralizzato dalla vita in giù, percorrerà con la sua sedie a rotelle le 13 miglia e gli oltre due mila metri di dislivello che conducono alla cima di Pikes Peak.

SCALATORE IN CARROZZINA - Quando era uno studente al college Glen House ha avuto un tragico incidente sulle piste da sci. Da allora è diventato un disabile, colpito da una paralisi che l’ha costretto a vivere su una sedia a rotelle per potersi muovere. Ma la passione per la montagna non l’ha abbandonato, e oggi proverà a scalare una cima molto famosa del Colorado, Pikes Peak, insieme agli 450 arrampicatori che parteciperanno al Pikes Peak Challenge. “Non riesco ad allacciarmi le scarpe, ma posso scalare una montagna di oltre 4 mila metri. Sarà durissima, ma anche molto eccitante”, ha confessato Glen House prima di partire per l’impresa.

AIUTO ESTERNO - Non è la prima volta che il medico si avventura in una simile impresa. In passato aveva già tentato la cima, e nelle parti più ripide della scalata aveva anche rischiato di cadere. “Se fossi stato da solo, sarei caduto nel burrone, probabilmente”. Nell’ascesa al Pikes Peak sarà seguito da un furgone che conterrà ossigeno, ricambi per la sedia a rotelle e assistenza medica nel caso di eventuali problemi di Glen, una condizione imposta dagli organizzatori. Il percorso durerà almeno cinque e sei ore, e Glen sarà aiutato anche dalla sua moderna carrozzina, che costa molte migliaia di dollari. Ma ciò che conta è il suo coraggio, e la sua voglia di salire in cielo.e conta è il suo coraggio, e la sua voglia di salire in cielo.

10 settembre 2011

La versione integrale di questo articolo è disponibile sul sito http://www.giornalettismo.com/

Nessun commento: