Niente Barriere sara'in manutenzione per qualche giorno, ci scusiamo per eventuali disagi.

05 ottobre 2012

Eutanasia in Italia, cercasi malati terminali

L'associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica presenta il suo IX Congresso e lancia una campagna di sensibilizzazione sul tema della dolce morte.
"AAA Malati terminali cercasi". L'associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica ha scelto per la campagna sull'eutanasia lanciata in occasione della presentazione del IX congresso dell'Associazione che si svolge a Milano il 6-7 ottobre. Obiettivo della campagna è quello di cercare testimonianze di persone che chiedono l'eutanasia.
«Su questi temi la politica si è fermata ma le richieste di eutanasia dalle persone sono in aumento - spiega il segretario dell'associazione Filomena Gallo -. Per questo motivo abbiamo deciso di avviare questa campagna. Già oggi abbiamo comprato una pagina sulla rivista "Pubblica" dove ci sono le informazioni per chiamarci e scriverci. Ci sarà anche del materiale audio e video».

I temi del IX Congresso - dal titolo "Lombardia chiama Europa: Per fermare gli azzeccagarbugli della "Vita" (e i Don Rodrigo delle Proibizioni) Ricerca, Eutanasia, Salute, Disabilità: Dal Corpo dei malati al cuore della politica" - saranno illustrati oggi a Roma alla sala stampa della Camera dei deputati, in una conferenza alla quale partecipano Emma Bonino (vice presidente del Senato), Marco Pannella, Filomena Gallo, Gianni Betto (direttore del Centro di ascolto di informazione radiotelevisiva) e Mina Welby, co-presidente dell'Associazione Coscioni. Durante la conferenza stampa sarà presentato un dossier elaborato dal Cair relativo alla cancellazione dal dibattito politico dei temi cosiddetti sensibili.

da globalist.it del 4 ottobre 2012

Conferenza stampa per la presentazione del IX Congresso dell'Associazione Luca Coscioni e di un dossier del Centro di Ascolto Radiotelevisivo.
Partecipano: Filomena Gallo, segretario dell'Associazione Luca Coscioni; Mina Welby, co-presidente dell'Associazione Luca Coscioni; Gianni Betto, direttore del Centro di ascolto di informazione radiotelevisiva e Marco Pannella.



Roma, 4 ottobre 2012

Fonte RadioRadicale.it

Nessun commento: